Cava de’ Tirreni.La Protezione Civile scende in piazza

Presentata stamattina, 10 ottobre, l’iniziativa “Io Non Rischio” che si terrà il prossimo 12 e 13 ottobre, in piazza Vittorio Emanuele III, con la Protezione Civile di Cava de’ Tirreni in campo per promuovere la cultura della prevenzione e sensibilizzare i cittadini sui rischi sismico e alluvione.

La campagna nazionale “Io non rischio” è promossa e realizzata dal Dipartimento della Protezione Civile, Ingv-Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, Anpas-Associazione Nazionale delle Pubbliche Assistenze e ReLUIS-Consorzio interuniversitario dei laboratori di Ingegneria sismica e si terrà in oltre 200 città di dieci regioni.

Alla presentazione della due giorni cavese erano presenti il Sindaco Vincenzo Servalli, in qualità di responsabile della Protezione Civile, il dirigente responsabile, Antonino Attanasio, i responsabili della Polizia Locale, Ten. Col. Giuseppe Ferrara e luogotenente Matteo Senatore, il coordinatore del Gruppo Volontari della Protezione Civile cavese, Francesco Loffredo, i rappresentanti dell’Asl Salerno, Roberto Coletta e dell’Associazione Mani Amiche associata Anpas, Sergio Scuoppo.

In piazza sarà distribuito materiale informativo su cosa fare durante e dopo un sisma, oppure prima e dopo l’alluvione, nozioni su come prevenire i danni, cosa bisogna sapere per una valutazione del grado di sicurezza della propria casa e come eliminare le situazioni che possono rappresentare un pericolo nell’ambiente familiare.

“Una iniziativa molto importate – afferma il Sindaco Servalli – perché la conoscenza dei rischi e le modalità di come affrontarli è fondamentale ed è un dovere per ogni persona, per proteggere se stessa e la propria famiglia. Come amministrazione siamo molto impegnati sia sul fronte del continuo aggiornamento e potenziamento della nostra Protezione Civile che in lavori di prevenzione. In questo momento sono in corso attività proprio sulle nostre colline in previsione delle piogge invernali”.

Durate l’incontro è stato anticipato anche che a breve sarà inaugurata la nuova sala operativa della Protezione Civile che sarà dotata anche di una nuova piattaforma software per l’allerta immediata in caso di necessità che si aggiunge all’App “Librarisk” già in uso e scaricabile dal sito istituzionale del Comune e si terrà un convegno sul ruolo della Protezione civile locale nel sistema nazionale con interventi dei massimi responsabili nazionali.