A Sarno il tour “da Donna a Donna”

È stata forte e sentita la partecipazione del pubblico intervenuto ieri mattina a Palazzo Lanzara nell’ambito del tour “da Donna a Donna”, promosso dalla senatrice del M5S Cinzia Leone (vice presidente della Commissione d’inchiesta sul femminicidio) e che ha scelto la città di Sarno come tappa in Campania.

“Contro il femminicidio è necessaria una presa di coscienza per cambiare modello culturale”, questo è quello che ha sottolineato durante il dibattito la senatrice Leone che, con il supporto delle colleghe pentastellate, la Sen. Luisa Angrisani e l’On. Virginia Villani, hanno dato vita ad un momento di importante crescita morale, approfondendo argomenti quali il Codice Rosso e l’inasprimento delle pene.

Interessanti e coinvolgenti anche gli interventi e gli spunti suggeriti dalle altre relatrici intervenute; un parterre completamente femminile, composto da istituzioni e tecnici del settore come la consigliera delegata alle Pari Opportunità del Comune di Sarno Maria Bellomo, la Vice Questore Marzia Morricone e la psicoterapeuta Sandra Pagliuca.

L’appuntamento Sarnese ha rappresentato la giusta occasione di confronto tra scuole, istituzioni, forze dell’ordine, associazioni ed esperti per discutere in modo approfondito di femminicidio e di violenza di genere. A ringraziare la senatrice Leone dell’iniziativa ospitata dal territorio è intervenuto l’Assessore alla cultura Vincenzo Salerno. Assente invece il sindaco Giuseppe Canfora, per sopravvenuti impegni, con il quale le rappresentanti parlamentari avrebbero avuto piacere di confrontarsi in merito alla tematica delicata per la costruzione di un percorso comune da intraprendere con l’obiettivo di arrestate il fenomeno.

“Mai come in questo periodo storico, c’è bisogno di coesione e volontà di fare” aggiunge la senatrice Leone che, vista l’importanze e la trasversalità del tema, auspica ad una collaborazione collettiva che prescinda dai colori politici.