Scafati. Incompatibilità e atti falsi, anche la Corte dei Conti apre un fascicolo

l pm di Nocera Inferiore e la Corte dei Conti mettono nel mirino i politici scafatesi dopo gli avvisi di garanzia a Cucurachi e Russo. Acquisita la documentazione che certificherebbe alcune anomalie all'atto della proclamazione.

foto dal web

I debiti che gli amministratori scafatesi, tra giunta e consiglieri comunali, avrebbero omesso di pagare alla Geset nel momento in cui sono stati ufficialmente investiti dalla nomina istituzionale, sono al vaglio di due Procure: quella ordinaria di Nocera Inferiore, inchiesta affidata al sostituto procuratore Roberto Lenza che ha già emesso due avvisi di garanzia (a Cucurachi e Russo) per falso in atto pubblico e a quella della Corte dei Conti della Campania, i cui magistrati dovranno appurare se per quel falso Palazzo Mayer abbia subiti danni di immagine oltre quello erariale. Lo scrive oggi il quotidiano Metropolis.