Regione Campania. Approvato il bilancio triennale e legge stabilità

Il Consiglio Regionale della Campania, ha approvato, a maggioranza, con 29 voti favorevoli e i 15 contrari la Legge di Stabilità regionale 2020. Approvato anche il Bilancio di previsione finanziario per il triennio 2020-2022 della Regione Campania

Regione Campania
Regione Campania

Il Consiglio Regionale della Campania, ha approvato, a maggioranza, con 29 voti favorevoli e i 15 contrari delle opposizioni di centrodestra e M5s, la Legge di Stabilità regionale 2020. La Legge per volere del presidente della Giunta regionale, Vincenzo De Luca, aveva chiesto la fiducia. Approvato anche il Bilancio di previsione finanziario per il triennio 2020-2022 della Regione Campania. Nella manovra anche il piano industriale triennale della società unica del Polo ambientale, derivante dal processo di fusione delle due partecipate pubbliche Sma e Cas, e un apporto al capitale di dotazione di automezzi per un valore di almeno 7,5 milioni e di risorse finanziarie per almeno 5 milioni; la ristrutturazione dei mutui in essere al 31 dicembre 2019 al fine di ridurre il costo del debito regionale; il riordino e la razionalizzazione delle partecipazioni regionali in fondazioni.

Le novità. Dal bollo auto alla revisione dei numeri dell’emergenza.
Introdotta anche la domiciliazione bancaria della tassa automobilistica dal primo gennaio prossimo con conseguente riduzione dell’importo del 10%; la lotta allo spreco alimentare attraverso accordi tra la Regione e associazioni di categoria rappresentative degli operatori del settore alimentare; l’istituzione dei distretti economici e funzionali al fine di incentivare le attività economiche e imprenditoriali nell’ambito delle aree Zes. Previsto anche un contributo di 100mila euro per la internazionalizzazione delle imprese; la creazione del marchio identificativo delle attività ricettive di bed & breakfast, con l’iscrizione di tali attività in apposito Albo regionale; un fondo per incentivare la mobilità ciclistica; lo stanziamento pari ad 5,77 milioni di euro per la Fondazione Teatro di San Carlo; 140 mila euro per far fronte all’esonero dal pagamento della tassa regionale per il diritto allo studio universitario in favore degli studenti residenti nei Comuni dell’isola d’Ischia coinvolti nel sisma del 21 agosto 2017; il finanziamento di euro 100 mila euro per assicurare il tempestivo soccorso a seguito di chiamata ai numeri di emergenza e per dotare ciascuna Centrale Operativa Territoriale di un efficace sistema di geolocalizzazione del chiamante.

Altri contributi.
Contributo di 100 mila euro ai Comuni per l’acquisto e la installazione nelle aree verdi pubbliche di giochi destinati ai bambini con disabilità; un altro da 100mila euro per consentire la valorizzazione dei beni di interesse storico-culturale della regione Campania per l’inserimento nelle liste dei patrimoni dell’umanità Unesco; lo stanziamento di 100 mila euro per il Fondo per la prevenzione e il contrasto del cyberbullismo; 240 mila euro per le Fondazioni di comunità delle province campane per sostenere iniziative culturali delle giovani generazioni; 200 mila euro per il fondo “Dopo di Noi” destinato ai cittadini con disabilità.