Scafati. Accordo fondi Pics, in arrivo 13 milioni di euro

Siglato in Regione Campania l'accordo di programma. Tra le opere finanziate la riqualificazione della Villa Comunale, il rifacimento della Pubblica Illuminazione e strutture socio sanitarie

Sottoscritto l’accordo di programma con la Regione Campania, relativo ai fondi Pics a valere sulla dotazione finanziaria della nuova programmazione PO FESR 2014/2020. Ieri mattina, nella sala “De Sanctis” di Palazzo Santa Lucia, allo stesso tavolo con il primo cittadino Cristoforo Salvati il Governatore della Regione Campania Enzo De Luca. Con il primo cittadino anche il Presidente del Consiglio Comunale Mario Santocchio e l’architetto Erika Izzo, responsabile di settore. “Con la sottoscrizione di oggi otteniamo ulteriori 3,78 milioni di euro, che sommati ai precedenti 8,87 ci consentono di completare questo grande progetto per complessivi 13 milioni di euro. In questo modo daremo un impulso nuovo alla città, fondamentale per lasciarci alle spalle le difficoltà post scioglimento e riscostruire ciò che rischiava di andare perduto”, le parole di Salvati. Nel dettaglio, sono sette i progetti che troveranno copertura dai Pics. Oltre 4 milioni di euro sono destinati alla riqualificazione ecosostenibile della Pubblica Illuminazione, alle spalle della sede Acse, nello stabile dell’ex macello comunale, nascerà un centro servizi socio culturali – museo multimediale del Sarno, per un progetto di 500 mila euro. La Villa Comunale, attualmente chiusa perché non agibile, è destinataria di quasi 1,1 milioni di euro per la sua rifunzionalizzazione e messa in sicurezza. All’interno del parco è previsto anche un centro per la prima infanzia, destinatario di altri 520 mila euro. Un centro servizi socio-sanitari per la rete consultoriale e la telemedicina vedrà la luce in uno degli edifici in disuso della ex Manifattura dei Tabacchi, che già ospitano parte degli uffici comunali. IL progetto è finanziato per oltre 2 milioni di euro. Sarà completato il centro sociale per ragazzi nel quartiere Mariconda, grazie ad ulteriori 922 mila euro mentre 1,8 milioni di euro saranno destinati alla riqualificazione dell’ex Macello, che ospiterà un centro sociale oltre al museo multimediale del Sarno. “Con i restanti fondi già finanziati per il completamento del Polo Scolastico alla città di Scafati restituiremo la dignità e il decoro che purtroppo la mala politica gli ha tolto” aggiunge Salvati. E’ però corsa contro il tempo, prossimo step la progettazione delle opere, che in assenza di personale idoneo in forza a Palazzo Mayer, dovrà essere affidata a professionisti esterni. Successivamente la gara e l’esecuzione dei lavori. Tutto entro dicembre 2023. Difficile, ma non impossibile, secondo il sindaco. “E’ una sfida che intendiamo vincere”.

Adriano Falanga