Scafati. Lancia vasi dietro ai ladri che gli hanno appena derubato il negozio

Protagonista il titolare della tabaccheria Stanzione sul corso Nazionale. In due, armati e con pistola in pugno, avevano appena rapinato la sua attività

Lancia un vaso dal suo balcone contro l’auto dei rapinatori che gli avevano appena svaligiato il negozio. L’impavido esercente è il titolare della nota tabaccheria Stanzione, all’angolo tra corso Nazionale e via Giovanni 23°. Erano da poco passate le 6 del mattino ieri mattina, quando nel negozio si presentano davanti a Stanzione due uomini con il volto travisato e pistola in pugno. L’esercente è però più lesto di loro, e con scatto fulmineo riesce a rifugiarsi nel retrobottega, chiudendosi dentro, raggiungendo il piano superiore dove abita. Una volta al sicuro l’uomo chiama i carabinieri lanciando l’allarme. I ladri non hanno molto tempo a disposizione, se non quello di prendere i pochi spiccioli dalla cassa (meno di 100 euro) e qualche stecca di sigarette. Presente nel negozio anche un avventore, costretto a dare il proprio portafogli ai ladri, che nel giro di pochi attimi si daranno alla fuga su di un’auto di colore bianco che li aspettava fuori. Non è chiaro se alla guida vi fosse un terzo complice ad attenderli, come non è chiaro neanche il tipo di autovettura. Certo è che era di colore chiaro e con buona probabilità presenta una vistosa ammaccatura sul tettuccio, provocata dal lancio di un vaso di creta ad opera del tabaccaio, dal balcone della sua abitazione. Sul posto una pattuglia dei carabinieri della locale tenenza guidata dal tenente Gennaro Vitolo, mentre è stato necessario anche l’intervento del 118 per prestare soccorso al cliente, visibilmente agitato. Fortunatamente l’uomo si riprenderà senza gravi conseguenze, oltre al comprensibile spavento. Considerata la zona centrale dove è situata la storica tabaccheria scafatese, i militari hanno a disposizione diversi punti di videosorveglianza per poter verificare nel dettaglio la dinamica dell’episodio e risalire agli eventuali responsabili. Sull’accaduto arriva il commento di Giuseppe Sarconio, consigliere comunale di minoranza. “E’ stato grazie alla scaltrezza dell’esercente che si è potuto evitare il peggio, faccio appello al Prefetto di Salerno Francesco Russo di potenziare, soprattutto in questo periodo natalizio, le forze dell’ordine presenti sul territorio. Un allarme sicurezza potrebbe finire di spegnere il già precario settore commerciale”.