Università di Salerno. Completata la digitalizzazione dell’opera “Teatro di Viviani”

Grazie ad un accordo con l’Università degli Studi di Salerno è stato avviato e completato il progetto di digitalizzazione dell’opera “Teatro di Viviani” edito da Guida editori

Raffaele Viviani
Raffaele-Viviani-CANTIERI-VIVIANI-particolare-di-una-piccola-scultura-di-Raffaele-Viviani-ad-opera-dellartigiano-presepiale-di-Castellammare-Antonio-Sbacchi-ph©Pino-Miraglia

Grazie ad un accordo con l’Università degli Studi di Salerno è stato avviato e completato il progetto di digitalizzazione dell’opera “Teatro di Viviani” edito da Guida editori la cui importanza è data dalla non reperibilità dell’opera, anche rispetto al mercato straniero. La digitalizzazione svolta con pochissima attività di post-produzione al fine di mantenere il più possibile la fedeltà all’originale, è stata effettuata con lo scanner del Laboratorio di Scienze del Medioevo Nicola Cilento, struttura afferente al Dipartimento di Scienze del Patrimonio Culturale di UniSA.

La collezione sottoposta a digitalizzazione.
Contempla i sei volumi Raffaele Viviani, “Teatro”, a cura di Guido Davico Bonino, Antonia Lezza, Pasquale Scialò, Napoli, Guida Editori, 1987-1991, 5 voll. ; vol. VI a cura di Antonia Lezza e Pasquale Scialò, Introduzione di Goffredo Fofi, Napoli, Guida Editori, 1994. L’Opera è stata pubblicata ad accesso aperto su EleA, l’archivio open access dell’Università degli Studi di Salerno che ospita riviste scientifiche ad accesso aperto, working papers, collezioni di libri e documenti di interesse storico.

Dove cercare le opere.
Da oggi è quindi possibile collegarsi al sito http://elea.unisa.it , proseguire la ricerca all’interno della “Archivi in Elea” alla voce “Teatro di Raffaele Viviani – Progetto Cantieri Viviani”, per raggiungere e scaricare i PDF dell’intera e unica edizione critica delle opere teatrali e della musica di uno dei più significativi autori del Novecento.