Angri. Ferraioli incontra Valeri. Passaggio di consegne?

Un caffè con il commissario prefettizio Alessandro Valeri, con il segretario generale Pasquale Marrazzo e alcuni dirigenti del comune

Alessandro Valeri e Cosimo Ferraioli
Alessandro Valeri e Cosimo Ferraioli

Un caffè con il commissario prefettizio Alessandro Valeri, con il segretario generale Pasquale Marrazzo e alcuni dirigenti del comune. È iniziata così la lunga mattina di Cosimo Ferraioli sindaco reintegrato dalla sentenza del TAR di Salerno. Bocche cucite sull’iter procedurale che potrebbe sancire l’imminente passaggio di testimone da Valeri a Ferraioli.

No comment.
Il sindaco Ferraioli non ha voluto pronunciarsi, almeno per il momento. Sulla stessa lunghezza d’onda resta anche il suo diretto “competitor” Pasquale Mauri che però assicura ci sarà un ricorso al Consiglio di Stato: “questioni di pochi giorni” uniche parole carpite. In effetti gli oppositori di Ferraioli avrebbero già predisposto il ricorso avverso al dispositivo del TAR, che potrebbe significare ennesima e forse definitiva sospensiva delle funzioni a Ferraioli.

Una vicenda complessa.
La vicenda resta sostanzialmente complessa nella sua totalità e il tempo stringe. Alle porte le elezioni amministrative e chi perderà questa battaglia ne uscirà ridimensionato anche agli occhi dell’opinione pubblica.
Luciano Verdoliva