Botti fine anno. Salernitano: dieci feriti. Bilancio pesante In Campania

Pesante il bilancio dei feriti per botti in Campania. Dieci le persone rimaste ferite in provincia di Salerno per i botti di Capodanno

Botti di fine anno
Botti di fine anno

Salerno e provincia. Dieci feriti.
Pesante il bilancio dei feriti per botti in Campania. Dieci le persone rimaste ferite in provincia di Salerno per i botti di Capodanno. Non ci sarebbero persone in gravi condizioni, affermano dalla questura, e sono già stati tutti dimessi dai vari ospedali del Salernitano. Nella lista anche una minorenne. Varie le ferite refertate, soprattutto escoriazioni, uno delle vittime è rimasta ferita a un orecchio per l’esplosione di un petardo. Rispetto allo scorso anno il bilancio è in aumento: nel 2019 si registrarono 8 i feriti, tre dei quali in modo grave.

A Napoli e provincia.
Sono 48 i feriti della ‘guerra’ dei botti a Napoli (22) e in provincia (26) secondo quanto fa sapere la Questura; nessuno è in gravi condizioni. Quarantasei sono stati feriti da petardi, 2 da arma lanciarazzi. Risultano coinvolti anche tre minorenni.

Nel Casertano.
In provincia di Caserta si sono registrati tre feriti nella notte di fine anno dai primi dati raccolti dalla questura. Tre incidenti collegati alle esplosioni di fuochi d’artificio ma anche all’uso di armi da fuoco. Ad Aversa, dove personale del commissariato di polizia ha segnalato che presso il pronto soccorso è arrivata una giovane diciannovenne con una ferita da arma da fuoco, ricoverata in codice rosso, non desta preoccupazioni. Sarebbe stata colpita da un proiettile vagante, all’addome, mentre sul balcone della sua abitazione. Altri due incidenti si sono a Maddaloni e a San Nicola La Strada. Coinvolti un ventiquattrenne e un cinquantottenne, rimasti feriti a seguito del maneggio di petardi, con prognosi di 15 e 10 giorni.

Fonti varie.