Pagani. Campitiello replica a Ferraioli

È scontro in Forza Italia. Il consigliere Nicola Campitiello replica alle dichiarazioni dell’On. Marzia Ferraioli.

“Apprendo con rammarico dagli organi di stampa, le dichiarazioni dell on. Ferraioli, commissario cittadino di FI a Pagani. Sebbene avrei voluto discuterne prima in privato, nella sede di partito, che lei stesso ha aperto nel mese di Luglio e chiuso nel mese di Dicembre senza coinvolgere nessuno del gruppo,se non a fatti già avvenuti, fatta eccezione per alcuni esponenti, tra cui il dott. Renato Cascone, mi sento costretto a rispondere a mezzo stampa”, si legge in una nota.

Voglio ricordare a me stesso prima che agli altri, che il dott. Renato Cascone e’ stato consigliere comunale per Forza Italia per un decennio, e pertanto la definizione di “nuovo adepto” dell onorevole e’ errata. Tra l’ altro era stato indicato come probabile coordinatore cittadino dalla stessa Ferraioli che all’epoca non riteneva il mio legame di parentela con il dott. Cascone,un impedimento. La coerenza e’ stato il motus operandi del dott. Cascone. Per la vicenda assessoriale, mi spiace dover ricordare alla Prof
Ferraioli che dopo una lunga telefonata , si era deciso di affidare,visto le divergenze emerse sulla nomina, che da un lato vedevano la prof Ferraioli e dall’ altra i consiglieri comunali, la decisione all ‘ amministrazione e pertanto abbiamo fornito una rosa di nomi ( Renato Cascone,Tortora Gianluca ed Enrico Giaquinto). La discordanza sui nomi Tortora e Giaquinto da parte dei consiglieri comunali era dovuta alla totale assenza della vita di partito del primo ed alla vicinanza ormai chiara a tutti del secondo alla Lega.
Ma comunque la scelta definitiva e’ stata effettuata dall’ amministrazione che saggiamente, a mio avviso, ha optato per il dott. Renato Cascone. In merito al ritiro degli assessori, esprimo la mia contrarietà su quanto rilasciato dall.on. Ferraioli, in quanto da consigliere comunale nonché capogruppo del partito che fieramente rappresento, sono convinto che l errore più grande che un amministratore possa fare, sia quella di tradire il mandato dato dagli elettori. Ricordo che sono stato eletto in questa maggioranza, e che per amor della fiducia data dal popolo nelle scorse elezioni, invito gli assessori di riferimento,come indicato dalla Ferraiolo, a restare al proprio posto e gli chiedo con ancora più forza di continuare nella brillante azione amministrativa seppur si trovino ad operare in una condizione disastrosa sicuramente causata da una scellerata amministrazione quinquennale targata Bottone. Detto ciò, resto convintamente in Forza Italia, e invito i vertici provinciali e regionali, ad effettuare una riunione di partito proprio per discutere sul prossimo futuro elettorale e per indicare se possibile una data utile per effettuare un congresso cittadino, dove tutti i tesserati possono partecipare e condivide l azione amministrativa e no. Resto convinto che solo unito, il cdx potrà uscire vincente alle prossime elezioni, comunali, regionale e nazionali che siano”.