Pagani. Dimissioni Bonaduce. Desiderio: “Si verichino tutti gli atti”

Santino Desiderio
Santino Desiderio

“Con le dimissioni di Emilio Bonaduce, chiamato in modo dubbio a dirigere l’ente, si conferma quanto avevamo pubblicamente denunciato dopo appena due giorni dalla sua nomina avvenuta il 31 dicembre. In questi mesi, ancor prima della nomina per mano del vicesindaco, lo stesso Bonaduce aveva ruoli apicali all’interno dell’amministrazione comunale, tant’è che in una PEC di luglio 2019 scriveva al sottoscritto utilizzando la PEC personale del sindaco”. Così in una nota il consigliere del M5S Santino Desiderio.

“Bisognerà fare chiarezza sul dissesto e sugli atti posti in essere, al fine di tutelare l’ente comune di Pagani, che oggi vive enormi difficoltà aggravate anche da una pessima riorganizzazione che ha fatto solo danni. Inoltre, dopo numerose richieste e solleciti formali e non, non ho ancora ricevuto i bilanci relativi alla società partecipate, e restano inevase altre richieste di accesso agli atti – va avanti-. In questo quadro si aggiungono la mancata approvazione del rendiconto 2018 ed una città completamente da ristrutturare, con disservizi ad ogni livello che dovrebbero essere la priorità per chiunque, ma che al momento restano solo mancate promesse”.