Pagani verso il voto. Gambino ci riprova per la quarta volta

“Sarò il candidato sindaco del centro destra alle amministrative 2020” ha affermato Gambino durante una conferenza stampa

Pagani Fezza - Gambino - Sessa
Pagani Fezza - Gambino - Sessa

Alberico Gambino non crea attese e annuncia la sua quarta corsa a Palazzo San Carlo. “Sarò il candidato sindaco del centro destra alle amministrative 2020” ha affermato durante una conferenza stampa.

Rilancio a prescindere.
La situazione suo carico resta alquanto nebulosa dopo la decadenza da primo cittadino arrivata lo scorso ottobre e il rischio incandidabilità che ancora lo coinvolge. Alberico Gambino rilancia nuovamente la sua candidatura.

La lettera.
Durante la conferenza stampa ha voluto soprattutto smentire la redazione di una lettera agli elettori circolata nei giorni scorsi. “Non ho mai scritto quella lettera. L’autore è Enzo Paolillo” ha detto Gambino accompagnato dall’autore, dal vice sindaco Anna Rosa Sessa e dal presidente del consiglio comunale Enza Fezza. Fatti confermati dallo stesso Enzo Paolillo, ex presidente del mercato ortofrutticolo. “Quella lettera l’ho scritta io ma non ho mai voluto offendere nessuno, anzi. Il mio era un appello ai miei concittadini per tornare ad essere orgogliosi di questa città che ha avuto tanti figli illustri, come quelli da me citati – ha chiarito Paolillo durante la conferenza stampa – Il numero di Gambino che ho messo alla fine serviva solo per mettere in contatto i lettori con chi crede fortemente nel cambiamento della città”. Gambino, ha bacchettato anche i media, chiedendo pubblicamente scusa alle famiglie Torre ed Esposito Ferraioli perché risentite da alcuni passaggi della lettera.

Le chat.
Sullo sfondo ancora la pubblicazione di conversazioni e chat private tra i vari membri della maggioranza. Un altro caso simile a quello tra Francesco Toscano, amministratore della “Pagani Servizi”, e il vice sindaco Anna Rosa Sessa si sarebbe registrato giorni fa. È caccia al corvo. La fonte è “Il Mattino”.