Scafati. Dal rap alle rapine, preso il ladro delle farmacie.

Finisce ai domiciliari il noto rapper scafatese Jhonny Cirillo, 23enne di orginie somala. L'uomo abita a pochi metri dalla farmacia derubata, è qui che i carabinieri hanno trovato indumenti e soldi.

Erano le 12:30 di ieri mattina, quando un uomo col volto travisato da una calza di Nylon, pistola in pugno entra nella farmacia D’Angiolillo in via Martiri D’Ungheria. Nel locale la proprietaria e un cliente. L’uomo prende l’incasso, circa 700 euro, e scappa a piedi.  La sua fuga, però, dura poco. Un’ora dopo il colpo, infatti, i carabinieri della tenenza di via Oberdan agli ordini del comandante Gennaro Vitolo, grazie ai filmati di videosorveglianza, fermeranno l’uomo in via Nazionale, a poche decine di metri dalla farmacia derubata. Finisce in manette il 23enne Jhonny Cirillo, rapper noto in città di origine somala ma adottato da una famiglia scafatese sin da quando aveva 40 giorni. A casa di Cirillo, sempre su via Nazionale, i militari trovano gli indumenti che aveva addosso quando ha fatto irruzione nell’esercizio commerciale e la somma sottratta. Per lui sono stati disposti gli arresti domiciliari dopo la confessione nel rito per direttissima. Il sostituto procuratore Colucci del Tribunale di Nocera Inferiore, per i suoi trascorsi e la flagranza del reato, aveva chiesto la custodia cautelare in carcere.