Voto regionali 2020. Gli aspiranti candidati dell’agro nocerino

Si mette in moto la macchina del voto per le regionali di primavera. I “compilatori” di liste sono da settimane a lavoro. I loro telefoni sono particolarmente bollenti

Consiglio regionale - Campania candidati a gennaio
Consiglio regionale - Campania candidati a gennaio

Si mette in moto la macchina del voto per le regionali di primavera. I “compilatori” di liste sono da settimane a lavoro. I loro telefoni sono particolarmente bollenti.

L’attenzione sull’agro nocerino sarnese.
La “linea rossa” con i possibili candidati è sovraccarica, specialmente nell’agro nocerino dove sia il centro – destra che la colazione legata al centro – sinistra cercano di dragare tra gli amministratori locali e figure di spicco della società civile da inserire nelle varie liste a supporto dei candidati alla Presidenza della Regione Campania. Nell’agro si fanno i primi nomi ben distribuiti tra la domanda e l’offerta. Il centro destra ha contattato tutti suoi sindaci, nell’agro particolarmente attenzionati sono il sindaco di Sant’Egidio del Monte Albino Nunzio Carpentieri, il primo cittadino uscente di San Marzano sul Sarno Cosimo Annunziata e Pietro Pentangelo detentore della fascia tricolore a Corbara. Per tutti sarebbe stato prospettato una collocazione nelle liste del designato candidato Presidente Stefano Caldoro. Della partita potrebbe essere pure Mario Santocchio, Presidente del Consiglio Comunale di Scafati che ha dato la sua disponibilità, confermata anche dall’intervista alla nostra testata (clicca qui per vedere il video).

Incertezze per Gambino. C’è Postiglione.
Resta incerta la ricandidatura di Alberico Gambino che deve, innanzitutto, capire se si può candidare alla luce della sua recente incandidabilità e anche scegliere, nell’eventualità, se competere per il Consiglio Regionale o nuovamente per la quarta volta proporsi alla carica di primo cittadino di Pagani. Certa sarebbe la candidatura di Umberto Postiglione già sindaco di Angri nelle liste di appoggio a Vincenzo De Luca.

Le quote Rosa: Strianese e D’Aniello.
Sul versante femminile in settimana potrebbe annunciare ufficialmente la sua candidatura l’ex assessore alle politiche sociali di Angri, Maria D’Aniello, schierata al fianco di Vincenzo de Luca. La Lega di Salvini, in Provincia di Salerno, punta con fermezza su Anna Pia Strianese già da tempo impegnata sul territorio a esporre il suo programma di rilancio complessivo dell’agro. A Scafati c’è da decidere la ricandidatura di Monica Paolino, moglie dell’ex primo cittadino Pasquale Aliberti. I giochi restano aperti.
Luciano Verdoliva