Cava de’ Tirreni. Furto e maltrattamenti ai danni della madre, denunciato .

polizia
Polizia

Gli agenti della Polizia di Stato del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Cava de’ Tirreni, nella giornata di ieri, 2 febbraio, hanno denunciato in stato di libertà all’Autorità Giudiziaria un uomo, O.A. di 36 anni, responsabile di furto e maltrattamenti ai danni della madre.

Banner Animato Conncetivia

La donna, esasperata dalle continue vessazioni subite dal figlio, sia con atti di violenza che con continue richieste di denaro per l’acquisto di stupefacenti, all’ennesimo episodio si è rivolta alla Polizia. Infatti, nel corso di una serata in un ristorante della provincia, l’uomo con una scusa si è fatto dare le chiavi dell’auto della madre, asportando delle banconote dall’interno della stessa.

Più tardi, la donna, accortasi dell’ammanco del denaro, ha chiesto al figlio di restituirle quanto indebitamente preso dall’auto. Ciò ha scatenato l’ira dell’uomo nei confronti della madre, che è stata fatta oggetto di pesanti insulti e di un tentativo di violenza fisica, poi sfociato nel danneggiamento del parabrezza e di uno specchietto retrovisore dell’auto, mandati in frantumi in preda all’ira del momento.

La donna, pertanto, ha chiesto l’intervento della volante del Commissariato di Cava de’ Tirreni per proteggersi dall’ira del figlio, che è scappato per evitare i poliziotti.

Dopo gli accertamenti, gli agenti lo hanno individuato e lo deferito in stato di libertà all’Autorità Giudiziaria per furto e maltrattamenti.