Nocera Inferiore. L’Amministrazione partecipa al progetto InCOR

L’Amministrazione Comunale partecipa al progetto InCOR, di cui capofila l’Ente Provincia di Salerno, che proporrà azioni di contrasto alla dispersione scolastica

Nocera Inferiore Comune
Nocera Inferiore Comune

L’Amministrazione Comunale partecipa al progetto InCOR, di cui capofila l’Ente Provincia di Salerno, che proporrà azioni di contrasto alla dispersione scolastica.

Il 4 novembre 2019 l’UPI (Unione Province Italiane) ha pubblicato l’Avviso per candidare progetti destinati a promuovere interventi nell’ambito delle Politiche Giovanili. All’Avviso UPI hanno risposto 50 soggetti, tra Province, UPI regionali e sezioni ANCI regionali. I progetti ammessi a finanziamento sono stati 23 e tra questi il progetto “InCOR : includere, crescere, orientare”,  con capofila la Provincia di Salerno. Con il Progetto “InCOR – includere, crescere, orientare”, la Provincia di Salerno ha presentato in qualità di capofila di un importante partenariato,  una proposta volta a contrastare la dispersione scolastica, agendo sul doppio binario dell’inclusione e della motivazione, attraverso l’implementazione di “buone pratiche” facilmente ed economicamente replicabili su scala provinciale, regionale e nazionale. Il partenariato di progetto, che sì è costituito a seguito di una manifestazione di interesse divulgata dall’Ente, alla quale il Comune di Nocera Inferiore ha aderito è così costituito: Ufficio Scolastico Regionale della Campania; Consorzio COSVITEC; Azienda Consortile “Agro solidale”; Centro Sportivo Italiano (CSI); Fondazione della Comunità Salernitana onlus; Associazione Fortis; Comuni di Albanella, Castelnuovo Cilento, Nocera Inferiore, Oliveto Citra, San Valentino Torio; Fondazione CARISAL quale sponsor co-finanziatore.

I partner.
La scelta dei partner da coinvolgere è nata dalla esigenza di costruire una forte alleanza tra soggetti interni ed esterni alle istituzioni, capace di attivarsi per implementare azioni concrete di contrasto alla dispersione scolastica, che possano essere replicate, quali  in diverse aree del territorio provinciale, regionale e nazionale. La presenza dell’Ufficio Scolastico Regionale della Campania potrà senz’altro consentire la migliore diffusione dei risultati e delle pratiche sperimentate nell’esperienza che si andrà a sviluppare.

Inoltre il partenariato favorirà il dialogo con gli altri protagonisti della lotta alla dispersione (Procura, Servizi Sociali, Piani di Zona, etc.), attese le iniziative già avviate sul territorio provinciale e regionale. La Provincia a sua volta si farà garante per favorire il dialogo costante con tutti i 158 Comuni di competenza, primi interlocutori nella individuazione di un’efficace strategia per contrastare la dispersione scolastica. L’Amministrazione Comunale di Nocera Inferiore  ha creduto fin dall’inizio all’utilità del progetto e nel lavoro intrapreso dall’Ente provinciale tant’è che ha deciso di cofinanziare il progetto.