Pagani. Dimissioni di Sessa. Massimo D’Onofrio fa l’affondo

A lanciare forti accuse è Massimo D’Onofrio consigliere comunale di Fratelli d’Italia che pubblicamente, in TV, ha definito “vigliaccamente” l’azione di Sessa

Massimo D'Onofrio
Massimo D'Onofrio

Le dimissioni di Anna Rosa Sessa da sindaco facente funzione hanno lasciato una coda di veleni. Non esiste più una maggioranza di centro destra, almeno a oggi.

Vigliaccheria.
A lanciare forti accuse è Massimo D’Onofrio consigliere comunale di Fratelli d’Italia che pubblicamente, in TV, ha definito “vigliaccamente” l’azione di Sessa nell’avere annunciato un sito di stoccaggio per la gestione dei rifiuti a livello comprensoriale.

Nomine contestate.
Duro anche sulle nomine dei nuovi vertici dell’ASPA, l’azienda speciale che si occupa della raccolta rifiuti. Nomine fatte poco prima delle sue dimissioni “senza confrontarsi con nessuno” dice D’Onofrio. In queste scelte di Sessa “ci sono interessi non soltanto politici ma anche di altra natura” afferma ancora D’Onofrio, riferendosi all’ASPA e al sito di stoccaggio.