Pagani. Rifacimento strade cittadine, le precisazioni di Terracina

“In merito ad alcune dichiarazioni rilasciate in tv ed attraverso i social da parte di ex ed attuale reggente di Palazzo S.Carlo su una serie di interventi di rifacimento di asfalto su molte strade comunali, ritengo giusto e doveroso da parte mia far conoscere la verità all’intera comunità paganese. Voglio ricordare, oppure mettere al corrente a chi ha sbandierato questo intervento, che trattasi della delibera di Giunta Comunale n.32 del 21/02/2019 avente ad oggetto “Approvazione progetto per la manutenzione straordinaria di alcune arterie stradali del territorio comunale ” per un importo di € 177.151,00 con relativa copertura finanziaria ed anch’essa fatta dalla nostra Amministrazione Comunale e solo lungaggini burocratiche e il rispetto delle norme e leggi contabili con approvazione del bilancio 1Giugno 2019 ne hanno procrastinato l’attuazione esecutiva della stessa”. A precisarlo la consigliera Assunta Terracina.

“Le strade interessate, a meno che questi signori non hanno apportato modifiche peggiorative, così come per il finanziamento MIUR per le scuole, sono le seguenti:
Via Cesarano ( incrocio Via Ammturo fino al passaggio a livello);
Via Nocelle ( intera tranne basolame);
Via Vicinale Filettine ( tratto intero più ammalorato);
Via Salerno ( da incrocio via Carmine-Via S.Chiara fino a via Caduti di Superga);
Via C.Tramontano ( da Via Perone fino a via S.Chiara tratti più ammalorati);
Via Mangino ( intero tratto);
Via Traversa Mangioni ( intero tratto più ammalorato);
Via Taurano ( primo tratto);
Via Barbato ( intero tratto);
Via Vicinale Filettine (primo e terzo tratto).
Rendetevi conto quindi che in questi pochi mesi le uniche attività che stanno andando avanti sono quelle deliberate, progettate e messe in atto, nel pieno rispetto delle normative vigenti in materia dall’Amministrazione Bottone, anche se oggi registriamo ritardi inspiegabili nella loro attuazione, probabilmente dovuti anche all’ improvvisazione, all’impreparazione e alla totale assenza di conoscenza delle più elementari norme che disciplinano la pubblica amministrazione, così come rappresentato dal Segretario Generale, da parte di chi dis-amministra attualmente Pagani. Umiltà, ragionevolezza ed amore vero verso la collettività che si rappresenta, dovrebbero venire prima di ogni cosa, ma tutte queste caratteristiche sembrano non albergare in chi sta trascinando la nostra città, attraverso una miriade di bugie,in un baratro socio-economico difficilmente rintracciabile in tutta Italia”, conclude.