Pagani. Sito di stoccaggio in città. Si sfalda la maggioranza

No a un sito di stoccaggio per la gestione dei rifiuti a livello comprensoriale. L’iniziativa ha generato un vivace dibattito anche tra le stesse forze dell’attuale maggioranza cittadina

Pagani. Anna Rosa Sessa Aniello Giordano
Pagani. Anna Rosa Sessa Aniello Giordano

No a un sito di stoccaggio per la gestione dei rifiuti a livello comprensoriale. L’idea di potere realizzare nella periferia cittadina un sito è stata prospettata proprio dal sindaco facente funzione Anna Rosa Sessa durante un incontro all’ente d’ambito.

Nella mattinata di ieri c’è stato anche sopralluogo per verificare la possibilità di realizzazione di un impianto di trattamento localizzato. L’iniziativa ha generato un vivace dibattito anche tra le stesse forze dell’attuale maggioranza cittadina.

La posizione di Fratelli D’Italia.
“Ritengo doveroso chiarire, a nome del gruppo consiliare di Fratelli d’Italia e dell’intero partito, che non è previsto nessun sito di rifiuti a Pagani e che ogni decisione che vada in questa direzione ci vedrà fermamente contrari” ha affermato a mezzo social il consigliere comunale Massimo D’Onofrio.

Forza Italia minaccia.
Da eco anche Pietro Pisacane e Nicola Campitiello di Forza Italia. “In qualità di capogruppo del partito stigmatizzo con assoluta convinzione la possibilità di nascita di un probabile sito di “stoccaggio” di rifiuti comprensoriale nel comune di Pagani, cosi come pubblicato da alcune testate social. Pertanto convinti che la città debba essere una città green come indicato nel nostro programma di mandato, ci allontaniamo con fermezza da tali dichiarazioni (qualora veritiere) e ci riserviamo di decidere con serenità e lucidità il nostro prosieguo politico” conclude la nota di Forza Italia a firma dei due consiglieri comunali.