Coronavirus- Prima vittima a Sarno. Cordoglio del sindaco

L'uomo era risultato positivo lo scorso 17 marzo ed era subito stato ricoverato in condizioni preoccupanti.

Coronavirus Sarno
Coronavirus Sarno

Non ce l’ha fatta Michele Annunziata, 38 anni, residente a Sarno colpito dal Covid 19. L’uomo era risultato positivo lo scorso 17 marzo ed era subito stato ricoverato in condizioni preoccupanti.

Il CORDOGLIO DEL SINDACO GIUSEPPE CANFORA

Sarno si stringe nel profondo dolore di questo momento.

È venuto a mancare un nostro concittadino che stava combattendo la sua dura battaglia contro il #Coronavirus. Michele Annunziata, 38 anni, era ricoverato dallo scorso 17 marzo. Le sue condizioni erano preoccupanti ma stabili, poi, negli ultimi giorni la situazione clinica è peggiorata e precipitata. Il mio profondo pensiero e le preghiere a Michele, figlio della nostra Città. Ci stringiamo come comunità forte e solidale al dolore dei familiari per sostenerli in questo momento di grande sofferenza. Questa guerra contro il coronavirus deve vederci tutti in prima linea. Lo dobbiamo ai tanti che soffrono negli ospedali, lo dobbiamo alle tante persone che ci stanno lasciando.

IL CORDOGLIO DEL VICE SINDACO ROBERTO ROBUSTELLI 

Questa mattina la nostra città si sveglia trafitta dal dolore. Un nostro concittadino, un nostro amico, un nostro fratello, Michele Annunziata, 38 anni, non ce l’ha fatta. Combatteva dal 17 marzo la sua battaglia contro il coronavirus in un letto di ospedale, al Ruggi di Salerno. Una battaglia dura, difficile fino alla fine. Non ce l’ha fatta. Questo terribile male, questo nemico invisibile se l’è portato via. Le parole non potranno mai confortare la sofferenza dei familiari, ma esprimo la mia totale vicinanza alla mamma, alla sorella, al fratello, agli amici. A Michele la nostra preghiera