E-mobility, gli investimenti delle case automobilistiche: Volkswagen e non solo

Il mercato automotive si veste sempre più spesso di green, in accordo con le esigenze del pianeta e con le richieste del pubblico

Parcheggio auto elettriche
Parcheggio auto elettriche

E-mobility, gli investimenti delle case automobilistiche: Volkswagen e non solo

Il mercato automotive si veste sempre più spesso di green, in accordo con le esigenze del pianeta e con le richieste del pubblico. Oggi, infatti, stiamo attraversando un periodo di grande attenzione nei riguardi della green economy, con l’intento di abbattere le emissioni nocive e dunque il grado di inquinamento dell’aria. Quindi è chiaro che le auto impattano moltissimo da questo punto di vista, e che una delle soluzioni del futuro (e del presente) è rappresentata dalla mobilità elettrica. Non a caso, l’e-mobility è sempre più spesso al centro dei pensieri delle case automobilistiche, che stanno investendo cifre molto alte in queste alimentazioni. È un discorso che può essere applicato a tutte le grandi aziende, compresa la Volkswagen.

Volkswagen: nuove uscite e previsioni “verdi”

Le case automobilistiche continuano a proporre nuovi modelli, come nel caso della già citata casa automobilistica di Wolfsburg. Quest’ultima di recente ha di recente lanciato la Volkswagen e-up, che su Quattroruote viene descritta come una vettura disinvolta, agile e brillante in termini di prestazioni e di guida su strada. E questo interesse nei confronti delle auto elettriche non deve sorprendere: proprio la Volkswagen nel 2018 aveva già previsto investimenti per 40 miliardi di euro nel settore dell’e-mobility, entro il 2030. Nei piani della nota casa automobilistica tedesca, si dovrebbe arrivare all’elettrificazione di tutti i modelli in listino, che ad oggi sono più di 300. Va però detto che la Volkswagen non è l’unico produttore che sta investendo pesantemente sulla mobilità elettrica, dato che anche altre aziende tengono molto al tema green e per questo si stanno adattando, anno dopo anno.

Altri dati sugli investimenti green delle case automobilistiche

Unendo tutti i piani delle varie case automobilistiche, si arriva ad una previsione molto interessante: nello specifico, entro il 2023 il totale globale di investimenti nell’elettrico dovrebbe raggiungere una quota superiore ai 223 miliardi di dollari. Inoltre, fra vetture con motori ibridi e plug-in, il numero dei modelli green disponibili in Europa passerà dall’offerta attuale di 62 vetture ad un totale di circa 230 veicoli. In altri termini, i consumatori potranno contare su un ventaglio di opzioni molto più ampio rispetto a quello di oggi, cosa che stimolerà il mercato a compiere un ulteriore passo in avanti. Se poi si passa al dato italiano, secondo le previsioni la quota delle vetture elettriche arriverà all’8% entro il 2025 (al 13%, se aggiungiamo anche i modelli ibridi plug-in). Contemporaneamente calerà la quota delle vetture diesel, si pensa intorno al 16% entro la stessa deadline. Ci sono anche altre ricerche di settore che confermano questi trend: il 2020 potrebbe essere il vero anno della svolta per le automobili elettriche, con l’arrivo di un totale di 176 nuove vetture dotate di questa alimentazione.