Scafati. I controlli: “stavo andando a prendere il caffè al Plaza”. Denunciato

Presidiate le principali strade di accesso e uscita dalla città. Elevate altre due denunce dalla Polizia Municipale

Stanno monitorando le vie di accesso e uscita dalla città, le forze dell’ordine scafatesi. La task force vede, oramai da giorni, impegnate la Polizia Municipale, i carabinieri e Guardia di Finanza. I casi accertati di contagio salgono in città, ragion per cui il primo cittadino Cristoforo Salvati ha chiesto ai militari già impegnati sul territorio di  non abbassare la guardia. Sono giorni cruciali questi. La città risponde bene agli appelli a restare a casa, nonostante ciò in queste ore i caschi bianchi hanno elevato altre due denunce. Un uomo residente a Pompei, sprovvisto di obbligatoria autocertificazione, ai vigili urbani avrebbe spiegato di essere a Scafati “per comprare le sigarette”. Ancora più paradossale, al limite dello sfottò, è quanto ha dichiarato un uomo di origine extracomunitaria, anch’esso sprovvisto di autocertificazione. “Stavo andando a prendere un caffè al centro Plaza” la scusa. Ovviamente anche per lui denuncia e sanzione.

Adriano Falanga