Scafati. Giovanissimi sfidano la morte scalando i palazzi

Il novello uomo ragno scavalca la ringhiera e poggia un piede sul balcone dell’appartamento. Poi ripercorre il percorso all’inverso, ritornando in strada

Scafati giochi pericolosi
Scafati giochi pericolosi

Si arrampica su per il palazzo, arrivando al primo piano, tramite la condotta del gas. La città è svuotata, è notte. Il novello uomo ragno scavalca la ringhiera e poggia un piede sul balcone dell’appartamento. Poi ripercorre il percorso all’inverso, ritornando in strada. Non è la scena di uno dei tanti ladri intenti ad introdursi nelle abitazioni per rubare. E’ semplicemente, purtroppo, uno dei tanti video che impazzano sul social network Tik Tok.

Gesto sconsiderevole.

Ad arrampicarsi è un ragazzo scafatese, forse minorenne, come minorenni saranno i diversi amici, maschi e femmine, che lo stanno riprendendo con uno smartphone. Non mostrano preoccupazione, anzi, stando alle voci e alle risate, lo spettacolo è di loro gradimento. Una volta ci si divertiva a suonare citofoni e scappare, oggi, spinti dalla notorietà e dalla ricerca di consenso social, si bussa direttamente ai balconi delle abitazioni. E poco importa se queste sono in alto, l’arrampicata riceverà certamente più like e condivisioni. Siamo a Scafati, è una notte qualunque di un giorno qualunque. In via Pietro Melchiade un gruppo di adolescenti è fermo a cazzeggiare sulle scale dell’istituto Anardi, quando ad uno di questi viene in mente la brillante idea. Via Melchiade non è periferia scafatese, ma pieno centro. A pochi metri vi è la Casa Comunale e il comando della Polizia Municipale, 200 metri vi è anche la tenenza dei carabinieri.

L’attenzione di Borrelli e il post social.

Tutto è andato bene, fortunatamente per loro, ma il video diventa virale e finisce sulla pagina del consigliere ragionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli. “Negli ultimi giorni, in piena emergenza Coronavirus, ci sono arrivate diverse segnalazioni di video sconcertanti pubblicati da ragazzini su Tik Tok. Ci hanno riferito, infatti, che una nuova moda sta spopolando su questa piattaforma social: giovani che mostrano come arrampicarsi per entrare nelle case. E’ una cosa assurda e sconcertante – scrive Borrelli – I protagonisti di questi insulsi video rischiano seriamente di farsi male o, nella peggiore delle ipotesi, di perdere la vita. Senza dimenticare il messaggio illegale che diffondono e del fatto che sei i video sono stati girati di recente questi ragazzini non potrebbero assolutamente stare per strada.”

E in effetti il video, che il novello Spider Man ha poi rimosso dalla sua pagina, non chiarisce il giorno in cui è stato girato, perché se fosse recente, oltre a rischiare la vita i ragazzi hanno violato anche il divieto di assembramento e di stare in giro senza averne stretta necessità. “Invieremo il materiale alle autorità per verificare queste segnalazioni. Servono provvedimenti urgenti per bloccare queste ‘mode’ stupide e pericolose, occorre un monitoraggio costante delle piattaforme social che rischiano, ogni giorno di più, di plagiare migliaia di minorenni” la denuncia del consigliere regionale.
Adriano Falanga