Pagani ambiente a rischio, la nota di Fdi, FI, Azzurri Grande Pagani e Direzione Pagani

Pagani Ambiente. La nota di chiarimento diramata da Fdi-FI-Azzurri-Grande Pagani e Direzione Pagani

Aspa Pagani Ambiente
Aspa Pagani Ambiente

“In riferimento al comunicato diffuso dalle sigle sindacali, in merito a presunte dichiarazioni di gruppi consiliari ed ad eventuali riunioni tenutasi al comune, teniamo a precisare che i dipendenti sanno bene che il nostro obiettivo è lavorare nel loro interesse e sanno distinguere CHI li protegge da CHI intende strumentalizzare, instillando dubbi con fantasiose ricostruzioni dei fatti”. È l’incipit di una nota diramata da Fdi-FI-Azzurri-Grande Pagani e Direzione Pagani

La nota.

“Dall’arrivo dei Commissari Prefettizi -si susseguono- continue riunioni tese a risolvere i problemi della città – va avanti il comunicato-. La questione “società partecipate” ci é stata sollevata dalle ripetute relazioni dei revisori dei conti che ci hanno segnalato una gestione in deficit e non in linea con le esigenze finanziarie del comune. Apprezziamo il lavoro dei nostri dipendenti,di tutte le partecipate,e siamo fieri di come hanno gestito la fase emergenziale. Siamo concordi nel ritenere giusto investire su di loro,sui mezzi,da rottamare quelli attuali,e sui luoghi di lavoro. Siamo aperti al dialogo con i sindacati e abbiamo ascoltato ogni rappresentante che ci ha chiesto di confrontarsi. Sono state ricevute tutte le sigle, ed a tutti é stato detto di prendere atto che la cattiva gestione di Aspa ne ha causato un deficit ulteriore anche per il comune. Tutti i sindacalisti sono a conoscenza dei costi insostenibili di Governance( circa 400.000 eu) e di gestione. Da un mese é stato chiesto un piano finanziario per la riduzione dei costi,che non arriva. La sopravvivenza della società Aspa è messa in discussione da una gestione spendacciona e distratta che ha prodotto negli anni un disallineamento dalle linee guida contabili e finanziare. Ci fa piacere l’attivismo dei sindacati che invitiamo,come forze di maggioranza,ad un dialogo costruttivo. Altresì li invogliamo a verificare insieme a noi le cause dei debiti Aspa e le soluzioni possibili. Ogni sforzo di questa maggioranza sarà rivolto alla tutela dei livelli occupazionali prendendo atto che,i commissari,e NON noi,hanno diffidato gli amministratori Aspa a non procedere ad affidamenti esterni a cooperative e società similari. Daltronde l’ arch. Aniello Sicignano e il dott. Giovanni lo Iacono, a più riprese, con lettere di diffida INASCOLTATE dai vertici ASPA, avevano messo in luce le problematiche finanziarie di copertura. Tanto e’ vero che continueremo a perseguire un azione politica ed amministrativa con senso di RESPONSABILITÀ, come abbiamo sempre fatto dall’ inizio del nostro mandato, e come faremo nei prossimi mesi, perché a quanto pare,la Citta’ di Pagani, così come la nostra Regione, tornerà al voto solo nel prossimo 2021. Metteremo in atto ogni azione affinché si possa migliorare il servizio e il benessere dei dipendenti – conclude la nota-,ma fermi nel continuare una politica di risanamento che tagli sprechi e clientele”.