Sarno. Mercatino rionale: si riparte tra stagionalità e nuove norme

Una nuova organizzazione nel rispetto delle misure di sicurezza vigenti in modo da poter garantire la sicurezza tra gli esercenti e la clientela

Una nuova organizzazione nel rispetto delle misure di sicurezza vigenti in modo da poter garantire la sicurezza tra gli esercenti e la clientela. Il mercatino si svolgerà dal lunedì al sabato, dalle 7.00 alle 14.00, nel rispetto delle linee guida sulle misure di sicurezza emanate dal Governo nazionale e dalla Regione Campania. Una riorganizzazione dettagliata frutto della sinergia e del confronto tra l’assessore alle attività produttive, Francesco Squillante e il rappresentante dei commercianti del mercatino, Salvatore Ambrosio.

Francesco Squillante.

“Viviamo un periodo complesso, veniamo da una Fase1 dell’emergenza Covid19 che ha imposto più sicurezza con chiusure e blocchi delle attività, cosa che ha consentito di avere il controllo dei contatti ed il controllo dei contagi in Campania. Ora la Fase2 è quella della ripresa, delle riaperture e tutto va fatto a piccoli passi, con grande attenzione rispetto alle nuove norme vigenti che si legano a quelle già in vigore. Con i commercianti di Sarno abbiamo avviato da tempo un percorso fatto di confronto e condivisione, un rapporto che anche in queste fasi ci ha consentito di intervenire secondo esigenze, urgenze e necessità, seppur nelle difficoltà e criticità che si sono venute a creare in una importante crisi economica che riguarda tutta l’Italia”. La ripresa delle attività è una fase di nuova normalità. Da lunedì riparte anche il mercatino rionale, simbolo della nostra terra, con i suoi prodotti, le stagionalità. Una riorganizzazione importante è stata fatta per tutelare la salute pubblica, per consentire il distanziamento, per poter accedere e fare com-pere in tutta sicurezza sia per gli ambulanti che per i clienti. Ovviamente tutto con l’utilizzo dei di-spositivi di protezione. Ringrazio chi ogni giorno si confronta con l’amministrazione, ne ha fiducia, nella certezza che insieme si possano davvero compiere i passi per migliorare”.

Salvatore Ambrosio.

“Ho contattato l’associazione nazionale ambulanti, la consigliera Regionale Enza Amato, e ho avuto parere favorevole sul modus operandi della gestione del mercatino, quindi distanza sociale tra gli esercenti e tra i clienti, ingressi e uscita separati, obbligo di tutti i tipi di protezione e di sanificazio-ne. Ho protocollato all’ assessore Squillante ed al sindaco Canfora la richiesta di apertura con alle-gato le misure di sicurezza e, insieme, abbiamo costruito un piano di sicurezza per la riapertura. Que-sto virus non potrà eliminare le nostre tradizioni. Mi sono impegnato affinché́ questo mercatino non si estinguesse in queste difficili fasi di emergenza Covid. Sono figlio di questa terra e porterò̀ alti i valori dei nostri contadini che rappresentano la storia del nostro paese”.