Nocera Superiore. Bonus Tari per le attività

Comune Nocera Superiore
Comune Nocera Superiore

Un bimestre senza la Tari.

È la misura deliberata dall’Amministrazione Cuofano a sostegno delle attività commerciali rimaste chiuse durante la fase più acuta del Covid-19.

«mettiamo mano alla Tari – ha detto il primo cittadino – liberando risorse dalla parte variabile dei mutui della Cassa Depositi&Prestiti per venire incontro alle difficoltà oggettive dei commercianti costretti alla chiusura per via del Covid-19 per accompagnare una speranza di ripresa. Certo, attendiamo anche qualche risposta ulteriore ed attraverso Anci ribadiamo la necessità di cominciare ad immaginare un piano di rilancio anche per le infrastrutture strategiche quali viabilità nuove e ferme come il viadotto verso l’A30 e uno snellimento delle procedure per gli insediamenti produttivi perché impresa significa lavoro non continuando a rinunciare ad una vocazione industriale che avevamo e che dobbiamo recuperare».

BONUS SPESA PER LE FAMIGLIE: SECONDA EROGAZIONE. Quasi tutto pronto per la seconda tornata di erogazione dei Bonus Spesa in favore di circa 1000 cittadini. «La scelta di adottare un taglio piccolo della banconota Bonus – spiega Cuofano – è stata fatta proprio per coprire più famiglie possibili in un arco temporale più lungo».

Accanto al Bonus Spesa, l’Ufficio Sociale è stato impegnato nella verifica delle istanze per l’erogazione del Bonus Fitti e Bonus Diversamente Abili, oltre alle misure attive da sempre come il Banco Alimentare.