San Marzano Attiva. “Chiusura ponte, la montagna ha partorito il topolino”

“La momentanea chiusura e il possibile abbattimento del ponte Marconi, oltre a non risolvere il problema, porterà dei disagi maggiori ai cittadini, diciamo un forte no all’ennesimo scempio. Già nel dicembre scorso ci opponemmo a questa soluzione del Genio Civile. – dichiara Salvatore Annunziata di San Marzano Attiva – Questa ordinanza di chiusura del ponte di via Marconi, con il probabile abbattimento se mai venisse fatto, se non coadiuvato ad un vero e proprio dragaggio del fiume, porterebbe un danno maggiore in termini sia di portata di acqua che di rifiuti. Consentirebbe il libero deflusso dei rifiuti verso il Fiume Sarno, per arrivare poi direttamente a mare. L’ennesimo colpo al nostro martoriato territorio e agli abitanti di San Marzano sul Sarno, Angri e Scafati. Come se tutto ciò risolvesse il problema dell’inquinamento: ci sembra assurdo. Una non-soluzione che non risolve nemmeno la problematica allagamenti. Ci opporremmo con tutte le nostre forze per evitare questo scempio. Nel mese di dicembre mi sono recato in Regione Campania, presso gli uffici dell’assessorato all’Ambiente, per chiedere a nome di tutta la comunità di San Marzano sul Sarno dei provvedimenti urgenti, questo territorio non può più attendere. Non possiamo aspettare ancora il Grande Progetto Sarno e quando la politica si deciderà a realizzarlo. Il nostro territorio ha bisogno di interventi a breve termine, sono troppi anni che siamo in attesa. Intanto, si bruciano soldi pubblici per interventi di pulizia superficiali e adesso il problema è diventato il ponte. Ancora una volta vediamo l’assenza completa della politica della nostra città che vicino ad un problema del genere non fa nemmeno la normale amministrazione, ma esegue gli ordini che gli vengono dati dall’alto, passivamente. Dopo dieci di amministrazione la soluzione è la chiusura del ponte di via Marconi, intanto la gente si continua ad ammalare e il degrado ambientale è sotto gli occhi di tutti. Noi come San Marzano Attiva diciamo stop a questo degrado: questa città deve rinascere ed ha bisogno di un’amministrazione che tiene a cuore le sorti della città e non di politici che hanno solo creato danni alla nostra comunità”.