Scafati. “Incendi, qualità dell’aria e controlli”, proposta di Russo

"Occorre che l'Amministrazione Comunale si attivi per avviare anche a Scafati, un monitoraggio della qualità dell'aria (polveri sottili etc.):

Michele Russo
Michele Russo

Inquinamento.

“Ieri a Scafati un grosso incendio in una industria del ciclo conserviero. Premature le considerazioni sulle possibili cause, e conseguentemente ogni commento, saranno gli organi deputati ad investigare ed accertare. Quel che è certo che nell’aria sono state sprigionate grosse quantità di sostanze tossiche, provenienti dalla combustione di quanto ha preso fuoco. Oramai il danno è fatto a tutti noi, tuttavia i controlli della qualità dell’aria sono necessari subito dopo tali eventi, nonchè è necessario accertare le ricadute che hanno le sostanze nelle zone prossime”. Così in una nota il consigliere comunale Michele Russo.

I controlli.

“Controlli sulla qualità dell’aria che in generale sono assenti nella nostra città, priva di centraline, al contrario di Nocera Inferiore, Cava dei Tirreni, Salerno, Battipaglia che ne sono dotate.
Nella foto allegata sono riportati in sintesi i dati rilevati dall’ARPAC, nella giornata di ieri in Campania – prosegue Russo-. Occorre che l’Amministrazione Comunale si attivi per avviare anche a Scafati, un monitoraggio della qualità dell’aria (polveri sottili etc.). Tra l’altro la presenza del fiume Sarno, rende già tra le più complesse la situazione respiratoria nella nostra città”.