Angri. Chiusura casello. Ferraioli attua il “gioco delle tre carte”

Il casello autostradale di Via Dei Goti chiuderà e l’amministrazione comunale certamente sapeva, ma nessuno ha avuto lungimiranza di scongiurare un switch - off

Angri Casello Autostradale Via dei Goti
Angri Casello Autostradale Via dei Goti

Senza una soluzione.

Dilettantismo politico? Il casello autostradale di Via Dei Goti chiuderà e l’amministrazione comunale certamente sapeva, ma nessuno ha avuto lungimiranza di scongiurare un switch – off senza una soluzione alternativa e definitiva prima dell’apertura della nuova barriera in località “Paludicella” prevista per il prossimo mese.

Ora tira fuori i documenti.

Il sindaco Cosimo Ferraioli impegnato nella sua sferzante “comunicazione” social avrebbe dimenticato anche questa importante incombenza, come altre, e soltanto adesso, a cosa fatta, nei suoi pensieri pre elettorali tira fuori la documentazione addossando, in maniera opportunistica, le colpe al suo predecessore. Poco attento all’istanze del territorio, e mal suggerito dal suo grosso “guru” (e vedi l’infelice ripiego sul mercato settimanale che tante tensioni ha generato alla sua prima post COVID) ancora una volta Ferraioli, oltre alle solite accuse, non ha una valida soluzione da contrapporre ai progetti programmati delle società interessate alla realizzazione dell’allaccio tra la Strada Statale 2698 e la storica Autostrada 3.

Il gioco delle tre carte.

Il disagio che ne conseguirà fino al lungo rodaggio con l’apertura del nuovo casello poteva essere evitato, soltanto che Ferraioli ha ben pensato ad altro e ora si ritrova con il cerino in mano e il giusto disappunto di automobilisti, esercenti della zona e abitanti ancora una volta abbandonanti al loro destino dal sindaco “per caso” impegnato a trovare un colpevole. Il solito “gioco delle tre carte”.
Luciano Verdoliva