Chiusura casello. Torquato: “Vicini alla comunità angrese”

Torquato: ""Una scelta assurda, non sappiamo se determinata da ragioni economiche tutte interne alla gestione autostradale, ma che poco hanno a che vedere con l'utilità pubblica"

Manlio Torquato
Manlio Torquato

Torquato in campo per il casello di Angri.

“Esprimo pieno sostegno al sindaco ed alla comunità di Angri per la incomprensibile decisione della Società di gestione della autostrada Salerno – Napoli, di chiudere in entrata lo storico casello Angri Nord, così gravando l’utenza e la mobilità urbana ed intercomunale che percorre il tratto stradale che unisce tutti i comuni dell’Agro”. Così il sindaco di Nocera Inferiore Manlio Torquato.

Una scelta assurda.

“Una scelta assurda, non sappiamo se determinata da ragioni economiche tutte interne alla gestione autostradale, ma che poco hanno a che vedere con l’utilità pubblica con l’abbattimento delle soglie di inquinamento, con la decongestione del traffico intra ed extra urbano – prosegue-. Dobbiamo capire che il problema di ognuno degli altri comuni dell’Area Nord, è sempre anche un problema di ogni nostro comune. Dobbiamo pensare e agire insieme e coordinati. Come già abbiamo iniziato a fare per la sanità ospedaliera. E non lasciare nessuno dei nostri colleghi nessuna delle nostre comunità da sola. In questo esprimo il pieno sostegno al sindaco Ferraioli, al comune di Angri, ai cittadini angresi, dichiarandomi fin d’ora disponibile, come già in passato, ad affrontare in termini comuni e coordinati la problematica della viabilità autostradale e statale. Nocera Inferiore ha titolo, anche moralmente, a parlare avendo promosso a suo tempo la conferenza di servizi presso la Prefettura per il riparto della problematica delle uscite autostradali, avendo all’epoca combattuto una battaglia solitaria per il proprio casello e l’enorme traffico in uscita.
Ed anche perché si sta facendo carico, da solo, di far fronte alle problematiche di intasamento di traffico attraverso la realizzazione della rotatoria che già oltre 15 anni fa la società autostrade dell’epoca avrebbe dovuto realizzare ma non ha realizzato”.