Rapinano coppiette armati di coltelli e mazze, un arresto

Arresto. Botte alle vittime. Nel Casertano e' caccia ai complici. Dovra' rispondere di rapina in concorso e resistenza a pubblico ufficiale il 21enne albanese, incensurato e senza fissa dimora

carabinieri arresti
carabinieri arresti

Rapinano coppiette armati di coltelli e mazze, un arresto.

Botte alle vittime. Nel Casertano e’ caccia ai complici. Dovra’ rispondere di rapina in concorso e resistenza a pubblico ufficiale il 21enne albanese, incensurato e senza fissa dimora, arrestato la scorsa notte a Trentola Ducenta (Caserta) dai carabinieri poco dopo aver rapinato con tre complici una coppietta che si era appartata, e mentre si accingeva ad entrare in azione di nuovo. Il blitz e’ scattato quando i carabinieri hanno notato una Jeep Renegade, con quattro persone a bordo, arrivare nei pressi del campo sportivo di Trentola.

La fuga.

I quattro, alla vista dei militari, sono immediatamente fuggiti in auto, ma l’inseguimento e’ durato poco; incalzati dalla pattuglia dell’Arma, hanno infatti fermato e abbandonato il veicolo, proseguendo la fuga a piedi. I carabinieri hanno bloccato uno dei rapinatori, che e’ stato poi riconosciuto dalla coppietta rapinata poco prima nei pressi del cimitero del comune di San Marcellino. E’ emerso che il 21enne e i complici hanno agito a volto parzialmente coperto e armati di coltello e mazze; dopo aver infranto i cristalli della vettura, i rapinatori hanno malmenato la coppia e si sono impossessati di tutti gli oggetti di valore. L’auto abbandonata dalla banda e’ stata sequestrata insieme alle mazze trovate all’interno.

ANSA