Pagani. Ecco il documento programmatico della Federazione Civica

Pagani Comune
Pagani Comune

Di seguito la nota della Federazione civica, che riunisce i gruppi civici Pagani Viva, Pagani Democratica, Pagani E’, Pagani Cambia e NOI per Pagani.

“I gruppi civici Pagani Viva, Pagani Democratica, Pagani E’, Pagani Cambia e NOI per Pagani si sono riuniti, in data odierna, per avviare una profonda discussione sulla drammatica situazione finanziaria, amministrativa e sociale che caratterizza il Comune di Pagani e sulle ragioni, programmatiche e politiche, che consentono di individuare e perseguire una Linea di azione comune che, da un lato, sia capace di fornire un contributo concreto e programmatico per la risoluzione dei problemi della città di Pagani e, dall’altro lato, per cristallizzare definitivamente la necessità inderogabile di superare barriere e steccati ideologici per creare una coalizione di governo coesa, decisa, scevra da personalismi e da comportamenti ante personam, profondamente convinta che le rispettate e rispettabili collocazioni “ideali e partitiche” non possano più costituire ostacolo a che conoscenze, passione, amore per la propria città siano profuse, direttamente e/o indirettamente, nel governo della città.
La gravità dei problemi urbanistici irrisolti, l’impossibilità di rafforzare l’organico comunale con nuove assunzioni, l’obbligata riqualificazione e riorganizzazione dei servizi comunali, la definitiva sistemazione delle risorse umane operanti nella Pagani Servizi Srl, la risoluzione degli atavici ritardi registrati in capo al SUAP, la necessità di individuare e captare risorse economiche europee – nazionali e regionali per il finanziamento degli interventi di riqualificazione urbanistica e infrastrutturale della città, la definitiva eliminazione della gestione commissariale che caratterizza il Mercato Ortofrutticolo e la connessa riqualificazione e sviluppo della struttura mercantile, il potenziamento delle risorse economiche destinate al finanziamento degli interventi sociali sviluppati da Agro Solidale, rappresentano i principali problemi che il nuovo governo della città dovrà affrontare e risolvere e che tanto potrà fare solo se profondamente convinto che non è più rinviabile la realizzazione di determinati e precisi obiettivi programmatici e precisamente:
* Potenziamento dei servizi sociali, erogati da Agro Solidale e dalle Associazioni di volontariato operanti sul territorio comunale, mediante stanziamento di risorse economiche non inferiori ad 1 MLN di euro;
* Rafforzamento dell’Azienda Speciale “Pagani Ambiente” cui deve essere affidato, oltre al ruolo (già presente nell’atto costitutivo e nello Statuto) di Soggetto Gestore del Ciclo dei rifiuti sul territorio comunale, l’obiettivo di svolgere ed eseguire anche i servizi oggi svolti dalla Pagani Servizi Srl con contestuale assunzione nel proprio organico delle dipendenti risorse umane in regime full time;
* Costituzione, unitamente ad altri comuni della parte NORD dell’Agro Nocerino Sarnese, del Distretto d’Ambito (SAD) per la gestione del Ciclo dei rifiuti e per la realizzazione di quei microimpianti ecologici adeguati a riciclare i rifiuti prodotti con contestuale riduzione dei costi a carico dei cittadini anche grazie all’introduzione a regime del sistema di “misurazione puntuale dei rifiuti”;
* Riqualificazione strutturale del complesso mercantile sede del Mercato Ortofrutticolo, definitiva eliminazione della gestione commissariale, potenziamento del ruolo gestionale in capo ai concessionari, sviluppo delle attività produttive in essa esercitate e/o esercitabili;
* Riorganizzazione dei servizi comunali con esternalizzazione, a favore di strutture pubbliche, di parte dei servizi operativi (anche di natura amministrativa), che l’Ente non è in grado di svolgere, a partire dal SUAP e dai servizi cimiteriali;
* Società di trasformazione urbana finalizzata alla redazione del PUC, alla riqualificazione infrastrutturale della città ed al recupero funzionale dei contenitori industriali dismessi e/o improduttivi;
* Potenziamento dell’organico amministrativo mediante impiego di Tirocini formativi professionalizzati e professionalizzanti, volontariato sociale, apporto professionale;
* Potenziamento dell’organico comunale deputato alla Sicurezza Urbana mediante sistemi normativi fondati sull’esternalizzazione, controllata e coordinata, di determinati servizi operativi a favore di associazioni ambientalistiche, di strutture autorizzate all’esercizio della videosorveglianza, di guardie ecologiche, del “nonno vigile”;
Detti punti programmatici, che appaiono irrinunciabili e che devono diventare patrimonio del futuro governo della città, saranno sottoposti alle valutazioni politiche e programmatiche sui tavoli di discussione, con le forze partitiche e con gli altri gruppi civici impegnati socialmente ed elettoralmente, cui la costituita “Federazione Civica” parteciperà, unita ed indissolubile, delegando a rappresentarla i coordinatori di Pagani Viva, Pagani Democratica e Pagani E’”.

Queste le firme in calce al documento
PAGANI VIVA Santino Ruggiero
PAGANI DEMOCRATICA Aniello Califano
PAGANI E’ Emilio Bonaduce
PAGANI CAMBIA Giuseppe Barone
NOI PER PAGANI Francesca Giorgio

Agro24Spot