Angri. Furti notturni: ci sono anche i ladri di piscine

Ladri di piscine. Nelle scorribande notturne dei ladri nelle loro mire anche motori, e accessori per le piscine sempre più numerose nei giardini delle case periferiche

Ladri di piscine
Ladri di piscine

Angri. Furti notturni: ci sono anche i ladri di piscine.

Ladri di piscine. Nelle scorribande notturne dei ladri nelle loro mire anche motori, e accessori per le piscine sempre più numerose nei giardini delle case periferiche. Dalle testimonianze pare che ad agire sia un cospicuo numero d’individui non ben identificati, pronti a razziare giardini e androni soprattutto nel quadrilatero tra Via Orta Corcia, Orta Longa, Via Salice e Via Palmentello. Pare che i malintenzionati addirittura abbiano anche tentato di svuotare anche una delle piscine installata in un giardino.

Materiale ambìto.

Le strutture in PVC sono inspiegabilmente ambìte dai ladri, da tempo in azione nella vasta zona periferica di confine. Causa la pandemia e il distanziamento molte famiglie hanno ripiegato sulle comode piscine per offrire qualche ora di ludica spensieratezza e refrigerio ai loro piccoli, così che giardini si sono trasformati in veri e propri lidi casalinghi. A turbare il sonno, già faticoso, per la calura estiva, ora ci sono anche i ladri di piscine e non solo. Il fenomeno dei furti nelle periferie sta registrando una nuova recrudescenza, dopo la tregua dovuta al lockdown. La paura torna a farsi sentire con preoccupazione proprio tra Angri e Scafati.
Aldo Severino