Miasmi da terreno a Poggiomarino, Carabinieri scoprono discarica abusiva

Scoperta dai Carabinieri una vera e propria discarica abusiva, coperta con teli e pannelli installati lungo tutto il perimetro dell'area a Poggiomarino

Carabinieri
Carabinieri

La scoperta della discarica.

Aveva creato una vera e propria discarica abusiva, coperta con teli e pannelli installati lungo tutto il perimetro dell’area a Poggiomarino, nel Napoletano. I carabinieri hanno denunciato per la violazione della normativa sulla tutela dell’ambiente un 43enne di Scafati già noto alle forze dell’ordine.

Rifiuti di ogni genere.

La scoperta da parte dei Carabinieri di Poggiomarino è avvenuta alle prime ore del mattino quando un equipaggio in servizio di perlustrazione, insospettito dall’odore acre diffuso nell’aria, ha individuato quale fonte dei miasmi un appezzamento di terreno sito ai margini del Parco Fluviale della Longola. Oltre la recinzione erano stoccati illecitamente rifiuti speciali e comuni. Nel cumulo di macerie rinvenute carcasse di macchine operatrici, componenti di motori con ancora i residui di combustibile, pneumatici e altro. Sul posto è intervenuto per i rilevamenti personale dell’Arpac Campania e dell’Asl Na3 Sud. L’intera area, estesa per circa 1000mq è stata sequestrata.

Adnkronos