Roccapiemonte. Sindaco rinuncia a indennità per costruire pozzo

«Ogni Amministratore, quando non lesina impegno per la sua comunità, mettendo al primo posto il bene della propria città, ha il diritto di ottenere quanto gli spetta per il suo lavoro, ma personalmente ho scelto di rinunciare, per il terzo anno consecutivo, alla mia indennità di carica, un gesto soggettivo e dettato dal mio carattere, dal mio modo di essere e vedere le cose. Il mio stipendio, e tutte le altre risorse a me spettanti per l’attività comunale svolta e il ruolo di Sindaco che mi onoro di occupare, verranno utilizzate per scopi sociali e trasferiti ad altri capitoli di bilancio».
Questa la dichiarazione del Sindaco di Roccapiemonte, a seguito della sua decisione di donare le sue spettanze per altri scopi.

«Intanto, una parte di queste somme – continua il Sindaco Pagano – saranno utilizzate per la realizzazione del quarto pozzo comunale, a cui già si sta lavorando, con il quale nutro la speranza di poter risolvere il problema della carenza idrica. Un’altra per fini sociali e un’altra ancora per la nuova toponomastica. L’intenzione è di rendere Roccapiemonte più bella, con servizi efficienti, con un margine di crescita importante, in linea con quelli che sono gli standard europei e le aspettative dei cittadini. A questi ultimi posso solo dire di seguirci, di darci una mano, di avere pazienza e non perdersi sempre in polemiche. Io sto lavorando per rendere la nostra città migliore rispetto al passato».

Il Sindaco Pagano ha annunciato anche l’ottenimento di un nuovo finanziamento regionale, pari a 10 mila euro, che servirà per ultimare il progetto del nuovo Piano Urbanistico Comunale, per il quale si sta intensificando il lavoro di redazione e ultimazione.
Infine, per quanto riguarda il campo sportivo “Ravaschieri”, bene sociale della comunità che da oltre 30 anni attende interventi di riqualificazione, il Sindaco Pagano intende sottolineare che i fondi stanziati per i lavori di adeguamento dell’impianto erano stabiliti già da qualche anno e che, proprio in questi ultimi mesi, sono stati presentati progetti e ottenuti finanziamenti per completare i lavori al fine di rendere agibile e la struttura. «Questa Amministrazione sa perfettamente quali sono le priorità per rendere Roccapiemonte una città migliore, ciò non toglie che le progettualità presentate nel programma elettorale vanno portate avanti e completate, nel rispetto di chi ha sostenuto le nostre idee».