Scafati. ACSE, in dieci per la nomina di amministratore: ecco chi

Si stringe il cerchio sulla nomina del nuovo amministratore unico dell’Acse. Sono stati ammessi solo coloro che hanno esperienza in materia di rifiuti

Scafati ACSE
Scafati ACSE

La carica dei dieci.

Sono dieci i candidati ammessi al colloquio tra i venti che hanno presentato la domanda. Si stringe il cerchio sulla nomina del nuovo amministratore unico dell’Acse. “Sono stati ammessi solo coloro che hanno esperienza in materia di rifiuti – conferma il sindaco Cristoforo Salvati – grazie al colloquio avrò modo di conoscerli e chiedere le loro progettualità”. La nomina sarà ufficializzata entro fine, in occasione dell’approvazione del bilancio della società partecipata, in stand by dal 4 giugno.

Ecco i nomi.

“Il bilancio ha avuto parere positivo dal controllo analogo convocato da me ad horas giovedi scorso”. Sono stati i dirigenti Anna Sorrentino, Erika Izzo e Francesco Martellaro a dare il via libera, condizione essenziale che di fatto apre al posto Daniele Meriani, già dimissionario. Venti le domande arrivate entro il 25 giugno, 10 quelle risultate corrispondenti ai rigidi requisiti imposti dal bando. Tre, secondo indiscrezioni, i super esperti che potrebbero giocarsela concretamente, in virtù dei loro curriculum e del pacchetto di comprovate esperienze pregresse: Giacomo Colapinto, Giovanni Marra e Mario Carpentieri. Colapinto vanta molteplici esperienze come dirigente di società dedite alla raccolta rifiuti, ha pubblicato decine di testi sul tema, Come dirigente ha esperienza in società multiservizi della Puglia. Iscritto anche all’elenco dei commissari di gare per l’affidamento di servizi pubblici ambientali, è stato componente di commissioni per decine e decine di affidamenti per i servizi di igiene urbana ed ambientale in tutta Italia.

Mario Carpentieri è un architetto salernitano, Responsabile Tecnico iscritto all’albo nazionale gestori ambientali, Specialista Ingegneria Ambientale, è stato amministratore unico della Nocera Multiservizi e responsabile presso aziende che si occupavano di bonifiche di siti contaminati e di stoccaggio e trattamento rifiuti. Ultimo super esperto è il casertano Giovanni Marra.

Classe 1966, è dottore commercialista e revisore contabile. Ha esperienza da dirigente in aziende dedite al ciclo dei rifiuti come la Balestrieri Appalti di Gragnano, la Gesema di Mercato San Severino, la Sanseverino Ambiente, Nocera Multiservizi, Ecocampania di Teverola, Responsabile del progetto raccolta differenziata sul Comune di Afragola. Ha formazione specifica come Operatore Responsabile della Gestione Rifiuti, gestione della raccolta differenziata, operatori tecnici delle bonifiche. Marra si è laureato con una tesi su “Prospettive e Sviluppo della Raccolta Differenziata del Vetro”. Qualcuno lo vede favorito.
Adriano Falanga