Atrani, controlli in spiaggia. Sequestrati ombrelloni e lettini

I controlli da parte delle Forze dell’Ordine al rispetto delle delicate normative attualmente in vigore proseguiranno anche nel mese di settembre

Nella giornata di ieri i Carabinieri e la Guardia Costiera di Amalfi, nel corso di mirati controlli predisposti alla verifica del rispetto della normativa di contrasto al diffondersi del Covid-19 e delle relative concessioni per l’utilizzo delle aree marittime demaniali lungo la fascia costiera della Divina, hanno operato un sequestro amministrativo.

Sequestrati numerosi ombrelloni e lettini di proprietà di uno stabilimento balneare di Atrani, in quanto a seguito di controllo, è emerso che detta attività non rispettava la concessione di utilizzo della spiaggia nella maniera prevista.

Nella circostanza, a seguito di alcune segnalazioni di bagnanti, stanchi di non poter usufruire della spiaggia libera messa a disposizione dalle autorità preposte, hanno segnalato agli organi di controllo che su una porzione della battigia, di circa 200mq, i titolari del lido in questione, avevano installato arbitrariamente, facendo quindi un uso difforme di quell’area della quale dovevano solo curarne la pulizia e la gestione, ombrelloni e lettini a titolo oneroso asserviti quindi al loro esercizio.

A nulla sono valse le giustificazioni dei gestori: l’Ufficio Locale Marittimo ed i Carabinieri della Stazione di Amalfi hanno elevato una sanzione di oltre mille euro per la violazione della normativa specifica contenuta nel regolamento del codice della navigazione.

I controlli da parte delle Forze dell’Ordine al rispetto delle delicate normative attualmente in vigore proseguiranno anche nel mese di settembre, in quanto il flusso turistico rimane notevole rispetto ad altre zone d’Italia.

Agro24Spot