Pagani al voto. Candidato sindaco. Revoca o dimissioni per Calce dall’ASPA?

Vincenzo Calce candidato sindaco. L'imprenditore anche direttore dell'ASPA, la società in house del comune per la raccolta dei rifiuti è al bivio di una scelta

Vincenzo Calce
Vincenzo Calce

Pagani al voto. Candidato sindaco. Revoca o dimissioni per Calce dall’ASPA?

Vincenzo Calce candidato sindaco. L’imprenditore anche direttore dell’ASPA, la società in house del comune per la raccolta dei rifiuti è al bivio di una scelta. Dimissioni o revoca per incompatibilità nella gestione del doppio ruolo rappresentano, quindi, le sole possibilità per la candidatura dell’imprenditore Vincenzo Calce alla possibile guida del Comune di Pagani, per la carica di sindaco.

Incompatibilità.

La candidatura sarebbe incompatibile con il ruolo di direttore tecnico della società partecipata Pagani Ambiente, un ruolo ricoperto ancora a tutt’oggi dallo stesso. Conseguente al deposito ufficiale della candidatura, atteso per il 22 agosto prossimo, la commissione prefettizia, che gestisce in questa fase il Comune di Pagani, sta verificando le azioni da mettere in atto nell’immediatezza, con l’ipotesi di revoca, in caso di permanenza nell’azienda in house per Calce.

Al vaglio dei commissari prefettizi.

A confermarlo la questione è stato il sub commissario Nicola Auricchio, come riporta, il quotidiano “La Città”: “Aspettiamo la presentazione delle liste, se sarà, candidato chiederemo la revoca o studieremo un altro modo per rimuoverlo dalla società. Le assunzioni, non credo si potessero fare” dice il commissario. Infatti, al centro delle polemiche anche le quattro assunzioni finite nel mirino degli oppositori dell’ex esponente dei Dem paganesi, ora sostenuto da Forza Italia, Italia Viva, UDC e altri gruppi civici, per un totale di ben sette liste.