Pagani. Elezioni in rosa, anzi no

Sfumano le candidature di Anna Rosa Sessa e Alfonsa Mattino. Resta in campo Enza Fezza

Pagani. Elezioni in rosa, anzi no.

La prossima tornata elettorale a Pagani si prefigurava come la prima campagna elettorale contraddistinta da una massiccia presenza femminile e, invece, in campo restano ancora una volta quasi solo uomini.

La Lega aveva annunciato di voler schierare Alfonsa Mattino. Pagani Viva e altre civiche sembravano pronte a sostenere Anna Rosa Sessa. Il Pd avrebbe potuto proporre Giusy Fiore. E invece, a poche settimane dal voto, l’unica candidatura al femminile certa resta quella di Enza Fezza di Fratelli d’Italia.

Le altre forze in campo.

Gli altri partiti di centrodestra Forza Italia, Lega e Udc e alcune civiche, tra le quali Pagani Protagonista e Cambiamo, avrebbero deciso di sostenere la candidatura a sindaco di Raffaele Maria De Prisco. Sfuma, dunque, la candidatura di Alfonsa Mattino.

Pagani Viva e alcune civiche, tra le quali Pagani Democratica e Pagani È, avrebbero accantonato l’idea di proporre l’ex sindaco facente funzioni Anna Rosa Sessa per sostenere la candidatura del direttore tecnico dell’Aspa Vincenzo Calce. Il Pd, dilaniato da scontri e addii, ha scelto di puntare su Aldo Cascone. I bottoniani e le civiche di centro sinistra si sono schierati al fianco dell’ex consigliere del M5S Santino Desiderio.