S.Egidio. Decade dalla carica di primo cittadino Nunzio Carpentieri

Decade dalla carica di primo cittadino Nunzio Carpentieri. L’assise cittadina la scorsa serata ha deliberato la sua decadenza con cinque voti favorevoli

Nunzio Carpentieri
Nunzio Carpentieri

S.Egidio. Decade dalla carica di primo cittadino Nunzio Carpentieri.

Decade dalla carica di primo cittadino Nunzio Carpentieri. L’assise cittadina la scorsa serata ha deliberato la sua decadenza con cinque voti favorevoli, tre contrari e due astenuti. La questione decadenza è stata posta già alcune settimane fa ed era arrivata alla terza e decisiva seduta consiliare. Ora il sindaco Carpentieri potrà candidarsi, senza “nulla osta”, al consiglio regionale. Carpentieri è al suo secondo tentativo. Cinque anni sfiorò l’elezione per pochi voti, davanti venne eletto Alberico Gambino. Una decadenza che rimane alquanto chiacchierata. Sarà il facente funzione Antonio La Mura a traghettare il paese alle prossime elezioni del 2021.

Le accuse di Giovanni Marrazzo.

Duro Giovanni Marrazzo, l’architetto che potrebbe succedere a Carpentieri: “Oggi si chiude nella maniera più ingloriosa possibile l’era Carpentieri sindaco. Avrebbe potuto riscattare la sua pessima amministrazione con le dimissioni in tempo utile per fare andare il paese al voto in contemporanea con le regionali. Ma diciamoci la verità, nessuno dei consiglieri comunali voleva andare al voto in contemporanea con le regionali, meglio riservarsi una seconda chance e utilizzare questa tornata regionale come captatio benevolentiae! Oppure avrebbe potuto dimettersi, come è giusto che sia, e invece, per la seconda volta ha scelto la farsa di una decadenza farlocca. Sicuramente passerà alla storia, come il peggiore sindaco dell’era repubblicana, come quello che in 12 anni di sindacato, non è riuscito a fare niente, tranne utilizzare il Comune come un bancomat elettorale, attento solo a carpire consensi elettorali da qualsiasi atto comunale, sia finanche il nome di una strada. Ha praticamente metastatizzato tutto l’apparato comunale”.

Delibera acquisita.

A fine seduta i carabinieri presenti in aula hanno chiesto l’acquisizione della delibera di decadenza.