S.Valentino Torio- Messaggi offensivi, sindaco denuncia tutto ai carabinieri

Strianese: "Diffido chiunque a divulgare e diffondere falsi messaggi contenenti calunnie e diffamazioni, in quanto ciò costituisce reato. Ho già informato i carabinieri"

Michele Strianese
Michele Strianese

“Messaggi offensivi e diffamatori, ho presentato denuncia ai carabinieri”. Così Michele Strianese, sindaco uscente e ricandidato alla fascia tricolore a San Valentino Torio, nonché presidente della Provincia di Salerno, denuncia quanto stia accadendo in città in queste ultime ore.

Una campagna elettorale entrata nel vivo e dal clima tesissimo, fino addirittura a messaggi virali, inoltrati di cellulare in cellulare tramite l’applicazione whatsapp, che riporterebbero frasi ingiuriose e provocatorie all’indirizzo di alcuni componenti dell’attuale maggioranza.

E’ stata presentata denuncia alla locale stazione dei carabinieri, e si indaga per capire da dove siano partiti i messaggi e le successive vaie condivisioni.

LA DENUNCIA DEL SINDACO STRIANESE

A sporgere denuncia è stato Strianese. “Purtroppo è stata messa in moto la macchina del fango da parte dei miei avversari politici, che fanno girare messaggi raccontando falsità e proferendo offese. Diffido chiunque a divulgare e diffondere falsi messaggi contenenti calunnie e diffamazioni, in quanto ciò costituisce reato. Ho già informato i carabinieri della locale stazione a cui ho chiesto di indagare su chi propone e dirama queste cose. Invito chiunque ricevesse tali messaggi a contattarmi ed a denunciare l’ accaduto. Purtroppo chi non ha nulla da dire perchè non ha fatto nulla per il paese, non può che usare meschinità e cattiveria nei miei confronti. Non sono io ad offendere e provocare. Non sono io a volere una campagna elettorale di odio. Il paese ha bisogno di serenità, onesta, trasparenza, competenza e concretezza, dopo le chiacchiere che hanno fatto altri per tanti anni”.