Sant’Antonio Abate: COVID – 19  c’è  un nuovo caso.

Si fanno le prime ipotesi di chi possa essere la persona ad aver contratto il Covid-19 e quali contatti abbia avuto.

Sant’Antonio Abate: COVID – 19  c’è  un nuovo caso.

 

L’annuncio.

Dalla sua pagina Facebook, il sindaco Ilaria Abagnale annuncia:
“Più continueremo a sottovalutare il problema e considerarlo un mero ricordo che purtroppo non è ancora, più quest’ultimo troverà nuove possibilità per tornare più forte di prima e mettere in ginocchio intere famiglie quindi attenzione e allerta massima”.

La preoccupazione.

Intanto le voci nella cittadina abatese si rincorrono e la preoccupazione cresce.
Si fanno le prime ipotesi di chi possa essere la persona ad aver contratto il Covid-19 e quali contatti abbia avuto, attendendo il percorso che farà, come regola l’ Asl, per meglio contenere il contagio.

Le regole da seguire.

Nel mentre si ricorda che è possibile ridurre il rischio di infezione, proteggendo se stessi e gli altri, seguendo le principali norme di igiene, collaborando all’ attuazione delle misure di isolamento e quarantena in caso di contagio, seguendo le indicazioni delle autorità sanitarie.
La via di trasmissione da temere è soprattutto quella respiratoria. Non dimenticare l’importanza di una corretta igiene delle superfici e delle mani. Anche l’uso di detergenti a base di alcol è sufficiente a uccidere il virus. Per esempio disinfettanti contenenti alcol (etanolo) al 75% o a base di cloro all’1% (candeggina).

L’appello del Sindaco.

” Il nostro concittadino è stato contagiato, a riprova di quanto sia importante evitare di esporsi a qualsiasi tipo di occasione che possa rappresentare un rischio per la propria incolumità, anche a quella che possa sembrare ai nostri occhi apparentemente la più innocua”. Quindi: indossare la mascherina in ogni momento, soprattutto nei luoghi all’ aperto con evidente assembramento e nelle attività commerciali al chiuso; igienizzare le mani più volte al giorno, soprattutto dopo essere entrati in contatto tattile con i punti maggiormente a rischio di trasmissione del contagio (corrimano, cancelli, porte etc.); mantenere la distanza di sicurezza, da chiunque vi si trovi affianco, amici e conoscenti compresi.

Aldo Severino.