Traffico di droga tra Pagani e Torre, coinvolti due fratelli

L' asse con l' Agro Nocerino era il mezzo per far arrivare la droga a Pagani, la piazza di maggiore riferimento per il comprensorio.

Carabinieri arresti
Carabinieri arresti

Traffico di droga tra Pagani e Torre Annunziata, a processo quattro persone con il giudizio immediato richiesto dalla Procura di Nocera Inferiore.

Si tratta di due fratelli ed una terza persona di Pagani, insieme ad un quarto uomo indagato di Sant’ Egidio del Monte Albino.

L’INCHIESTA

L’ inchiesta, avviata nel 2017, aveva portato alla scoperta di oltre 70 episodi di spaccio ricostruiti dalle forze dell’ ordine, con un sequestro notevole di ben 25 chili di marijuana e 420 grammi di cocaina.

Alcuni degli indagati, tra l’altro, per sfuggire ai controlli utilizzavano carte di identità e passaporti stranieri contraffatti. Nei documenti venivano falsificati data e luogo di rilascio del documento. Un metodo utilizzato anche per attivare diverse sim telefoniche.

L’ asse con l’ Agro Nocerino era il mezzo per far arrivare la droga a Pagani, la piazza di maggiore riferimento per il comprensorio.

Erano i due fratelli di Pagani – secondo le accuse – ad avere contatti con il gruppo dei torresi, con i quali venivano fatti incontri tra Sant’ Egidio del Monte Albino e Napoli, ma anche ad Angri e Boscoreale, per gli accordi.

Come dimostrano anche le intercettazioni telefoniche, quando uno dei paganesi viene intercettato a discutere di un carico di 5 chili di marijuana e un altro di cocaina.

fonte Il Mattino