Tramonti. Sequestrata piantagione di marijuana

I Carabinieri della Compagnia di Amalfi, durante una battuta perlustrativa in alta montagna finalizzata a individuare possibile appezzamenti di terreno coltivati a cannabis indica

Tramonti. Sequestrata piantagione di marijuana.

I Carabinieri della Compagnia di Amalfi, durante una battuta perlustrativa in alta montagna finalizzata a individuare possibile appezzamenti di terreno coltivati a cannabis indica, hanno individuato una piantagione avente un’estensione di circa 150 metri quadri composta da oltre 80 piante di marijuana, di altezza variabile tra i 70 cm ed i 2 metri. I militari della Stazione di Tramonti hanno scoperto quest’area dopo aver svolto molteplici controlli in zone impervie e difficile raggiungibili, note per prestarsi a questo tipo di attività illecite.

Il luogo.

L’appezzamento, completamente recintato, era dotato di un vero e proprio impianto di irrigazione artigianale composto da numerosi fusti di plastici e ben 45 metri di tubazioni in gomma che raggiungevano tutte le piantine. Al momento del rinvenimento non è stato trovato nessuno sul posto. Le piante sono state immediatamente estirpate e sottoposte a sequestro penale.

In corso attività investigativa per risalire al proprietario del terreno e a chi abbia materialmente coltivato la marijuana. Non è la prima volta che i militari dell’Arma Territoriale scovano piantagioni di cannabis nei meandri più nascosti dei Monti Lattari. Il giro di affari stimato dei proventi ricavabili dall’illecita attività ammonta a oltre 100.000 euro.