VIDEO – Angri. Bocciate le politiche ambientali. Troppo degrado

Nel mirino ancora una volta il pressapochismo delle politiche ambientali e l’Azienda Speciale che ne detiene in esclusiva il servizio di manutenzione

Angri. Bocciate le politiche ambientali. Troppo degrado

Aiuole e periferie lasciate nel degrado. Ne è un esempio l’aiuola fatta realizzare dal commissario Alessandro Valeri in Via Santa Lucia in località Quarto appena qualche mese fa e abbandonata all’incuria. Gli alberelli piantati dalla ditta che ha realizzato l’opera sono seccati per mancanza d’irrigazione e di cure. La manutenzione e la cura del verde sono quasi del tutto inesistenti così come la pulizia delle caditoie e dei tombini stradali, parzialmente otturati da fanghi e rifiuti, un vero pericolo in vista della stagione delle piogge.

Politiche ambientali nel mirino.

Nel mirino ancora una volta il pressapochismo delle politiche ambientali e l’Azienda Speciale che ne detiene in esclusiva il servizio di manutenzione. Erbacce e strade sporche sono ben visibili a chi decide d’incamminarsi a piedi. Anche le aree pubbliche necessitano di pulizia e di manutenzione programmata, vero tallone di Achille dell’amministrazione uscente. Male anche la raccolta differenziata che “Registra un calo del 2 percento” come sostiene il consigliere comunale Domenico D’Auria.