Angri. Finanziati i lavori per collegare la rete stradale cittadina e la S.S.268

Angri. L'investimento complessivo dell'appalto è di oltre 3,6 milioni di euro, co - finanziati dalla Regione Campania. L'appalto consiste in interventi lungo tre viabilità locali

Angri Via Stabia Svincolo SS 268
Angri Via Stabia Svincolo SS 268

Angri. Finanziati i lavori per collegare la rete stradale cittadina e la S.S.268.

Strada Statale 268. Per la definitiva entrata in funzione del tratto terminale della rete stradale che collega l’hinterland napoletano all’agro nocerino sarnese lo scorso luglio sulla Gazzetta Ufficiale l’ANAS pubblicò un bando di gara per la realizzazione dei collegamenti tra le viabilità locali e il nuovo svincolo di Angri, in corso di completamento, lungo la Strada Statale 268 detta anche “del Vesuvio”, in provincia di Salerno.

Oltre tre milioni e mezzo d’investimenti.

L’investimento complessivo dell’appalto è di oltre 3,6 milioni di euro, co – finanziati dalla Regione Campania. L’appalto consiste in interventi lungo tre viabilità locali (già in esercizio oppure realizzate con l’appalto di costruzione dello svincolo di Angri), nei Comuni di Angri, Sant’Antonio Abate e Scafati. I lavori permetteranno d’implementare gli standard di sicurezza e percorribilità delle viabilità oggetto d’appalto, con impianti d’illuminazione di ultima generazione che – tra le altre cose – garantiranno un basso consumo energetico. La durata della realizzazione complessiva dei lavori è fissata in 365 giorni naturali e consecutivi dalla data di consegna dei lavori.

Un nuovo flusso di traffico veicolare.

A breve il territorio angrese sarà interessato dal nuovo flusso del traffico veicolare proveniente proprio dal tratto aperto nel 2019 della nuova strada d’intersezione tra la statale 268 del Vesuvio e l’autostrada A3 Napoli – Salerno. I lavori sono stati completati con le ultime installazioni infrastrutturali: dalle le torri farro, ai nuovi caselli e alla messa in sicurezza del le rampe di accesso di collegamento della rete.

Apertura parziale della tratta.

L’apertura dovrebbe essere parziale considerato che l’accesso alle strade sarà possibile unicamente per collegare la strada statale e l’autostrada senza interessare le interconnessioni ricadenti nei comuni di Angri e Sant’Antonio Abate. L’amministrazione e il Consiglio Comunale uscente precedentemente hanno più volte ribadito all’ANAS la volontà di poter avviare e completare i lavori di ammodernamento delle strade interne che dovranno successivamente farsi carico del traffico veicolare proveniente e indirizzato verso l’autostrada e la Strada Statale 268.

Opere di messa in sicurezza.

Opere che dovrebbero rientrare nell’ultimo bando e che dovrebbero consentire la realizzazione di un articolato sistema di rotatorie sul tratto di collegamento tra la via Paludicella e via Stabia tra i comuni di Angri e Sant’Antonio Abate. Interventi necessari che consentiranno di apportare modifiche e sicurezza alla viabilità urbana smaltendo con meno criticità il flusso di mezzi pesanti. E’ previsto anche il potenziamento dell’impianto d’illuminazione della rotatoria di via Paludicella che rappresenta un punto nevralgico per il collegamento tra la Strada Statale 268 e la rete autostradale.

Il tratto scafatese interessato.

Il tratto scafatese interessato dagli interventi a bando è quello che collegherà la Strada Statale 268 con Via Sant’Antonio Abate e Via delle Industrie. Anche se non è chiaro come sarà realizzata l’ampia rotatoria.

Aldo Severino