Pagani. Il Pd sostiene De Prisco

"Per la nostra storia, i nostri valori e la nostra appartenenza politica, abbiamo escluso qualsiasi possibilità di dialogo con la candidata sindaco Enza Fezza perché sostenuta da partiti di destra, quali Fratelli D’Italia e Lega, che sono in antitesi con la nostra naturale collocazione politica, che è quella del centrosinistra"

Partito Democratico
Partito Democratico

Il PD si schiera con De Prisco. Di seguito la nota.

“Il Partito Democratico di Pagani, sebbene convinto della validità della scelta fatta, prende atto del risultato elettorale e quindi della volontà dei cittadini paganesi di non premiare il progetto per la città da noi proposto, attraverso la lista “PD per PAGANI”, insieme alla coalizione che ha sostenuto la candidatura a sindaco di Aldo Cascone, che ringraziamo per la determinazione e l’impegno profusi. Come Partito Democratico continueremo a dare il nostro contributo affinché Pagani torni ad essere una città “normale”, vivibile, sicura, attenta alle fasce più deboli, eco sostenibile, economicamente e socialmente
avanzata. Soprattutto continueremo a sostenere una politica progressista e improntata sulla legalità.

Riteniamo, anche, che per un partito fare politica significa scegliere da che parte stare e non sottrarsi a dare il proprio contributo per la rinascita della città. Per la nostra storia, i nostri valori e la nostra appartenenza politica, abbiamo escluso qualsiasi possibilità di dialogo con la candidata sindaco Enza Fezza perché sostenuta da partiti di destra, quali Fratelli D’Italia e Lega, che sono in antitesi con la nostra naturale collocazione politica, che è quella del centrosinistra. Abbiamo avviato, invece, un’interlocuzione con il candidato sindaco Lello De Prisco, il cui progetto civico per Pagani e la cui coalizione trovano molti punti di convergenza con la nostra visione della città e la nostra sensibilità verso determinate tematiche e abbiamo riscontrato da parte sua la disponibilità ad impegnarsi a realizzare i seguenti punti programmatici, che crediamo essere di particolare interesse per la città:
 Realizzazione di un piano per la mobilità alternativa (ZTL, piste ciclabili, rivisitazione viabilità);
 Maggiori risorse per le politiche sociali e per le fasce più deboli della popolazione, valorizzando il
ruolo di Agro Solidale;
 Incentivazione di un sistema di economia circolare;
 Piano per l’incremento dell’offerta scolastica e per il rilancio della cultura coinvolgendo tutti gli
attori del territorio;
Riteniamo che il Partito Democratico, attraverso il suo gruppo dirigente, possa dare un contributo importante alla rinascita della città di Pagani, anche garantendo, attraverso i vari livelli della propria struttura, un dialogo fattivo con gli enti amministrativi provinciali e regionali. Pertanto, dopo un’ampia e partecipata discussione con la nostra base, i nostri iscritti e i nostri candidati abbiamo deciso di sostenere la candidatura di Lello De Prisco a sindaco di Pagani. Abbiamo preso questa decisione senza chiedere nessun posto, nessun ruolo e nessun ritorno perché questo è un modo di fare politica che non ci appartiene, perché per noi la politica è fare gli interessi della collettività ed essere al
servizio dei cittadini. Avremmo potuto fare scelte di comodo e pensare a tutelare i nostri interessi, anche nell’ottica di ottenere un posto in consiglio comunale per Giusy Fiore, che è risultata la candidata più votata della coalizione, ma siamo convinti che in politica si possono perdere le elezioni ma non bisogna mai perdere la dignità. Il Partito Democratico di Pagani ha operato e continuerà ad operare sempre per il bene della collettività e resterà sempre un partito plurale, inclusivo, libero e aperto al contributo di tutti coloro che
condividono il nostro modo di vedere la politica e la società”.