Scafati. Giovane centauro impatta sulla Statale 18. Strada insicura

Si schianta con lo scooter in un cantiere ENEL per la posa di cavi elettrici, lotta tra la vita e la morte

Strada Statale 268 Bagni svincolo
Strada Statale 268 Bagni svincolo

Scafati. Giovane centauro impatta sulla Statale 18. Strada insicura.

Si schianta con lo scooter in un cantiere ENEL per la posa di cavi elettrici, lotta tra la vita e la morte. Erano le 2 di notte circa, quando S.F. di 20 anni, scafatese, ha terminato la sua corsa schiantandosi in una recinzione metallica che delimita un cantiere ENEL per la posa di cavi elettrici.

Le condizioni del giovane.

Sul posto i carabinieri della locale tenenza e il 118, che ha soccorso il ragazzo le cui condizioni sono apparse subito gravi, trasportandolo presso l’ospedale Umberto I° di Nocera Inferiore. Qui il ventenne finirà in sala operatoria per essere operato, a seguito della molteplici ferite riportate nell’urto, subendo l’asportazione della milza. Le sue condizioni sono critiche, S.F. ha riportato anche un trauma cranico, trauma toracico con la perforazione di un polmone e fratture multiple. La sua prognosi è riservata. Sulla dinamica dell’incidente indagano i militari agli ordini del tenente Gennaro Vitolo. Il giovanissimo motociclista era solo, indossava regolarmente il casco quando percorrendo via Statale, nei pressi delle scuole del plesso Purgatorio, si è schiantato nel cantiere della società di distribuzione di energia elettrica.

La questione sicurezza della strada cittadina.

Non è chiaro se a farlo sbandare sia stata un’auto sbucata improvvisamente da una delle tante traverse, oppure a ingannare il ragazzo sia stata la scarsa segnalazione del cantiere, affidata, pare, al solo nastro catarifrangente. Da verificare anche le condizioni dell’impianto di pubblica illuminazione. In ospedale il ventenne è stato sottoposto anche a test antidroga. Tutti gli elementi saranno verificati e valutati dai carabinieri, chiamati a fornire risposte alla famiglia del ragazzo, molto nota in città. Non è la prima volta che via Statale diventa palcoscenico di incidenti stradali. Sono anni che i residenti chiedono il potenziamento della segnaletica, soprattutto nei pressi del nuovo svincolo della 268, a due passi dalle scuole comunali.
Adriano Falanga