Scafati. Tre new entry in consiglio

Scafati Consiglio Comunale
Scafati Consiglio Comunale

Surroga dei consiglieri comunali chiamati dal sindaco in Giunta e rimodulazione delle commissioni consiliari. Sono questi i principali temi, al momento, del prossimo Consiglio Comunale. Convocato dal Presidente Mario Santocchio per martedì 29 settembre, l’Assise si rende necessaria soprattutto per la ripresa dei lavori Istituzionali, fermi da due settimane circa, perché monchi di alcuni presidenti di Commissione nominati assessori da Cristoforo Salvati. Il nuovo esecutivo ha visto infatti l’arrivo di ben tre consiglieri, ai quali subentrano altrettanto nuovi eletti. Si parte da Fratelli D’Italia, dove in un anno lo scorrimento di lista ha portato in Assise quasi la metà dei candidati. A subentrare ad Alfonso Di Massa, super assessore con deleghe a Commercio, Suap, Agricoltura, Partecipate Sport e Polizia municipale, sarà Giovanna Cavallaro. Classe 1969, la Cavallaro è docente al IV circolo di scuola per l’infanzia, e alla sua prima esperienza istituzionale. Linsegnate arriva in Assise a seguito del rifiuto del dottor Sabato Cioffi. Cardiochirurgo pediatrico, Cioffi ha declinato l’elezione. Non è certamente un volto nuovo Laura Semplice, subentrante in lista Lega alla neo vicesindaco Serena Porpora. Seppur alla sua prima esperienza Istituzionale, la Semplice ha un passato di militanza politica non indifferente. Già dirigente de La Destra, è stata portavoce di Forza Italia fino ad un mese dal voto per le comunali 2019, quando aderì alla Lega. E stata anche consulente legale della fallita Scafati Sviluppo. Siederà in Consiglio con Giovanni Bottone. Anche Antonio Carotenuto non è nuovo, e probabilmente è il veterano di questa amministrazione. Già consigliere comunale con la prima amministrazione Aliberti, il maresciallo in pensione della Guardia di Finanza è stato assessore per un paio di mesi, oggi subentra ad Arcangelo Sicignano in lista Salvati Sindaco. Sicignano ha rilevato la sua delega ai Lavori Pubblici. La loro è sostanzialmente una staffetta, suo collega di banco Nicola Cascone. Sono 15 gli ordini del giorno, tra cui un atto di indirizzo che impegna l’amministrazione a titolare lo stadio comunale al compianto Giovanni Vitiello o sceriff, istituzione dello sport scafatese, scomparso alcuni anni fa. Giovanni Vitiello è padre dell’associazione calcistica Ling Mondo Nazione, una vera fucina di talenti, oltre che scuola di formazione umana. Si parlerà anche della cronica carenza di personale che attanaglia l’,Ente, e che dal 2021, con i futuri pensionamenti, rischia di mandare in tilt anche le ordinarie attività amministrative. Il sindaco Cristoforo Salvati è chiamato a relazionare sul tema dal gruppo di minoranza Insieme per Scafati. Riconoscimento di debiti fuori bilancio, modifiche al Forum dei Giovani e un atto di indirizzo per la salvaguardia ambientale i restanti argomenti.
Adriano Falanga