VIDEO – Angri. Il disagio. Cittadini prigionieri del passaggio a livello

Angri. Nemmeno l’amministrazione comunale pare sia intervenuta sulla faccenda, un solo accenno sulla pagina social del sindaco

Angri. Il disagio. Cittadini prigionieri del passaggio a livello.

Aumentano i problemi e i disagi per i residenti di Corso Vittorio Emanuele, dove nei pressi dell’area abbandonata dell’ex scalo merci, transenne e blocchi di cemento costringono i cittadini della zona a utilizzare il sottopasso adiacente per arrivare a via Nazionale, creando di fatto una divisione netta nel paese, da una parte e dall’altra delle sbarre. E’ vero che la limitazione è temporanea, l’attraversamento a piedi e off – limits fino all’ 11 ottobre, ma il grido d’allarme dei residenti è forte.

Una decisione molto discutibile.

Una decisione quella di Rete Ferroviaria che non ha tenuto conto dell’esigenza dei tanti pedoni che utilizzano quel passaggio. Si sarebbe potuto fare come in altri paesi, dove gli attraversamenti sono vigilati e aperti, ma è stato preferito lo stop assoluto al transito in quella zona, creando ulteriori problemi ad altri già esistenti. Nemmeno l’amministrazione comunale pare sia intervenuta sulla faccenda, un solo accenno sulla pagina social del sindaco che tempo fa avvisava di non utilizzare il passaggio a livello, poi nulla più. Intanto il disagio cresce e i malumori aumentano.
Aldo Severino.